Filtra le news
Foto
Tabella
Autolink News
30/3/2012
ID 82367Atk
pag 15736

Marchionne dal Canada: Fiat non lascerà l’Italia

Toronto, 30 - “Fiat non lascerà l’Italia”. Lo ha ribadito l’A.D. del Lingotto, Sergio Marchionne, alla rivista canadese Tandem. Il manager è in Canada per l’inaugurazione della prima concessionaria esclusiva Fiat in Nord America, la Maranello Fiat di Vaughan, vicino a Toronto. Marchionne è tornato sulla situazione italiana a precisa domanda sulla sentenza che ha reintegrato i tre dipendenti licenziati nell’impianto di Melfi. “La sentenza non ci spingerà a lasciare l’Italia. Abbiamo fatto appello, lasciamo decidere i giudici”. Un cenno anche sulle polemiche nostrane relative all’articolo 18. “È nelle mani di Monti con il quale ho parlato prima di partire per il Canada. È impegnato nel progetto e dobbiamo consentirgli di andare avanti”. L’A.D ha poi confermato lo sbarco Alfa Romeo in Nord America nel 2014. “Sono in arrivo novità che aiuteranno a rafforzare Fiat come l’unico Gruppo al mondo in grado di unire lo stile italiano e il rispetto ambientale”.

30/3/2012
ID 82373Atk
pag 15736

Fiat assemblerà la 500X a Mirafiori da fine 2013

Torino, 30 - Si chiama 500X, sarà la variante crossover della citycar e sarà prodotta nell’impianto di Mirafiori da fine 2013. Lo anticipa Automotive News Europe. La 500X sostituirà la Sedici. Sempre a Mirafiori, ma dal 2° trimestre 2014, si produrrà il piccolo SUV Jeep.

30/3/2012
ID 82368Atk
pag 15736

PSA tratta con Gruppi asiatici per il futuro di Sevelnord

Parigi, 30 - Secondo fonti raccolte da Bloomberg, il Gruppo PSA sarebbe in trattative con alcune Case auto asiatiche per la produzione congiunta nello stabilimento francese Sevelnord una volta che scadrà il contratto (nel 2017) che lega l’azienda francese al Gruppo Fiat nell’assemblaggio di veicoli commerciali leggeri. PSA avrebbe già contattato i vertici di Mitsubishi, ma sembra più probabile un accordo con Toyota, legata al Gruppo transalpino anche nella produzione congiunta delle piccole Aygo, 107 e C1 presso la fabbrica ceca di Kolin. Il sito Sevelnord, tra l’altro, è vicino alla fabbrica di Valenciennes dove Toyota assembla la Yaris.

30/3/2012
ID 82369Atk
pag 15736

Partenza sprint della BRZ in Giappone

Tokyo, 30 - Il nuovo coupé sportivo a trazione posteriore Subaru BRZ ha incassato una partenza vendite sprint in Giappone. Lanciata lo scorso 3 febbraio, la vettura è già stata immatricolata localmente in oltre 3.500 unità, ben al di sopra della stima mensile Subaru fissata a 450 esemplari.

30/3/2012
ID 82370Atk
pag 15736

Produzione Spagna -4,6% in febbraio

Madrid, 30 - Produzione auto spagnola in difficoltà in questo inizio di 2012. Il calo di febbraio è stato del 4,6% a 214.054 esemplari, mentre nel primo bimestre la flessione ha toccato il 10,6% a 374.236 unità.

30/3/2012
ID 82371Atk
pag 15736

Opel smentisce futura cessione di Eisenach

Francoforte, 30 - Opel ha seccamente smentito la voce di Handelsblatt secondo la quale avrebbe intenzione di cedere l’impianto tedesco di Eisenach dopo il 2014. “Si tratta di una notizia non corretta, pura speculazione”, recita una nota della Casa. Nel 2011 Opel ha prodotto quasi 140 mila Corsa ad Eisenach.

30/3/2012
ID 82372Atk
pag 15736

Giappone: produzione ok ed export flop nel secondo mese

Tokyo, 30 - Le 8 principali Case giapponesi hanno reso noto il bilancio di produzione ed export relativo a febbraio. Per quanto riguarda la produzione domestica, sono ormai chiarissimi i segnali di ripresa con la leader Toyota in crescita del 22,1% e andamento anche migliore per Honda e Daihatsu. Bene Nissan, Suzuki e Fuji Heavy, in calo soltanto Mazda e Mitsubishi. Toyota ok anche nella produzione globale.

Differente la situazione dell’export con trend al rialzo per Toyota, Nissan, Honda e Fuji Heavy e al ribasso per tutte le altre.

30/3/2012
ID Atk3197
pag 15737

Emissioni di gamma ridotte del 35%

Stoccarda, 30 - Mercedes è una delle Case più attive in tema di riduzione di emissioni. Grazie ad una gamma di vetture sempre più efficienti, le emissioni medie di CO2 sono passate da 230 a 120 g/km, con una riduzione del 35%. Il segreto di questi risultati sta nell’introduzione di motorizzazioni di cubatura più ridotta che, senza rinunciare a nulla in termini di piacere di guida, assicurano livelli di efficienza impensabili fino a poco tempo fa. Sugli scudi i nuovi modelli che Mercedes definisce, a ragion veduta, “Efficiency Champions”. Dalla C 180 BlueEfficiency all’ammiraglia S 250 CDI, passando per le sportive SLK 250 CDI ed SL, senza dimenticare il SUV di lusso ML anch’esso equipaggiato con la motorizzazione 250 CDI, tutte assicurano prestazioni all’altezza del blasone del marchio con consumi ed emissioni da primato.

In questo senso non si può dimenticare la compatta Classe A prossima all’uscita che, grazie anche al nuovo cambio doppia frizione ed alla funzione ECO start/stop, emette appena 99 g/km di CO2. La ricerca di Mercedes punta sull’ottimizzazione dei propulsori che adottano iniezione diretta, turbocompressori, cambi automatici che permettono una riduzione dei consumi nell'ordine del 7%. Queste tecnologie, unite all’utilizzo di materiali leggeri ad alta rigidità e capacità di dissipare l’energia in caso di collisioni (in questo senso lo stato dell’arte è rappresentato dalla nuova SL) ed una massimizzazione dell’efficienza aerodinamica permettono questi risultati da primato.

30/3/2012
ID Atk3198
pag 15737
+

E BlueTEC Hybrid: efficienza al top anche Fleet

Stoccarda, 30 - A dispetto delle campagne persecutorie contro l’automobile, il lavoro delle Case per ridurne l’impatto ambientale e il consumo di carburanti ha raggiunto livelli che pochi altri settori possono vantare. La nuova Mercedes Classe E 300 BlueTEC Hybrid (in Italia si chiamerà semplicemente E BlueTEC Hybrid) è l’ultimo e più eclatante esempio.

Declinata nelle varianti di carrozzeria berlina e wagon, si avvale di un inedito sistema di propulsione ibrida che abbina un motore termico diesel 4 cilindri di 2,1 litri e 204 CV (lo stesso della 220 CDI) ad un’unità elettrica posta tra lo stesso motore tradizionale ed il cambio 7G Tronic Plus e in grado di erogare una potenza di 20 kW e una coppia di 250 Nm. I plus sono la grande compattezza dell’elettrico ed una leggerezza che fa salire il peso della vettura rispetto alla normale 220 CDI di appena 100 kg.

Nella pratica questo si traduce in un’abitabilità interna ed una capacità del vano di carico che rimangono del tutto invariate rispetto alle sorelle a motorizzazione termica. Il motore elettrico è alimentato da una batteria agli ioni di litio ad alta capacità che consente di viaggiare a zero emissioni a velocità inferiori ai 35 km/h con un’autonomia di 1 km. Se questo dato non desta alcuno scalpore, è nella guida di tutti i giorni che si apprezzano le prestazioni sia in termini di potenza pura che di risparmio di carburante che questa soluzione consente.

Grazie anche al recupero dell’energia in rilascio che può avvenire in modalità normale o, agendo contemporaneamente sul paddle destro al volante, sfruttando ancora di più il freno motore (soluzione utile percorrendo tratti in discesa), ed alla funzione denominata “coasting” che permette di disattivare il funzionamento del diesel fino a 160 km/h utilizzando il lancio della vettura e sfiorando il pedale del gas. La E BlueTEC Hybrid consuma mediamente 4,2 l/100 km (4,4 la wagon) ed emette 109 g/km (116 per la wagon) di CO2.

Nel corso della prova abbiamo riscontrato consumi nell’ordine dei 20 km/l, un dato stupefacente in relazione alla categoria ed alle prestazioni della vettura e riservato finora alle più virtuose citycar. Tutto questo ha ancora più valore se si considera che al volante si riscontrano prestazioni da sportiva. Grazie alla combinazione dei due motori, la vettura accelera da 0 a 100 km/h in 7,5 secondi (7,8 la wagon) e raggiunge una velocità di 242 km/h (10 in meno la SW). Si tratta di dati paragonabili a quelli della 300 CDI 6 cilindri.

Il grande potenziale di questa nuova vettura che punta molto anche sul mercato delle flotte, si percepisce ancora meglio se si va a guardare il listino prezzi. L’incremento rispetto alla 220 CDI è di soli 1.264 Euro. La Classe E BlueTEC Hybrid sarà disponibile in quattro allestimenti a partire da giugno (ma sarà prenotabile già da aprile). In esclusiva per l’Italia è stato aggiunto alle tradizionali configurazioni Executive, Elegance e Avantgarde, una versione denominata Fleet a 52.386 Euro e con una dotazione che rinuncia solo ai cerchi da 17 pollici ed ai fari bixeno. Il top di gamma arriva a 60.923 Euro, per le versioni wagon il sovrapprezzo è di 2.300 Euro.

30/3/2012
ID 82360Atk
pag 15738
+

Mercedes avvia produzione della Classe B in Ungheria

Kecskemét, 30 - Cerimonia in grande stile per l’avvio produttivo della nuova Mercedes Classe B nello stabilimento ungherese di Kecskemét a meno di quattro anni dalla scelta della “location”. La vettura è già assemblata dallo scorso settembre nell’impianto tedesco di Rastatt e ad oggi la Stella ha già ricevuto oltre 100 mila ordinazioni per la Classe B da quando è stata ufficialmente lanciata (novembre 2011). Per adeguare le due fabbriche preposte alla produzione della B, il Gruppo Daimler ha investito complessivamente 1,4 miliardi di Euro, di cui 800 milioni a Kecskemét e 600 milioni a Rastatt. Il Presidente dei Gruppi Daimler e Mercedes, Dieter Zetsche, ha anticipato che entro fine anno la forza lavoro dello stabilimento magiaro salirà a circa 3.000 addetti anche grazie al debutto in loco di una variante coupé 4 porte della compatta. Il primo esemplare della nuova Classe B uscito da Kecskemét sarà donato ad un’associazione benefica locale. Il network produttivo ungherese-tedesco sarà ben collegato logisticamente grazie all’efficiente ed affidabile rete Daimler Rail Net.

Nel corso della cerimonia, Zetsche ha preannunciato che i dati di vendita del primo trimestre del Gruppo Mercedes saranno da record e che Daimler incrementerà la capacità produttiva e la rete di vendita nelle regioni del Nafta e anche in Cina. Zetsche ha inoltre ribadito l’obiettivo Mercedes di diventare il principale costruttore premium al mondo entro il 2020, passando da una costante crescita che si concretizzerà in 1,5 milioni di esemplari entro il 2014 e in 1,6 milioni di unità entro il 2016 contro i circa 1,28 milioni di veicoli dello scorso anno.

All’evento ungherese ha partecipato anche il responsabile della produzione Mercedes, Wolfgang Bernhard. Secondo quello che è considerato il più serio candidato a sostituire Zetsche alla presidenza Daimler in futuro, entro il 2015 la Stella sarà in grado di ridurre mediamente da 43 a 30 le ore necessarie allo sviluppo dei modelli. Sempre entro il 2015 le piattaforme costruttive saranno due. L’architettura a trazione anteriore (MFA) sarà destinata alle compatte da produrre a Rastatt, Kecskemét e Pechino, quella a trazione posteriore (MRA) coinvolgerà il resto della gamma assemblata a Brema, Sindelfingen, Tuscaloosa (Alabama) e Sud Africa. “Nel 2020 - ha concluso Bernhard - oltre il 50% della capacità produttiva Mercedes sarà al di fuori dell’Europa”.

30/3/2012
ID 82361Atk
pag 15738
+

Infiniti: emissioni di CO2 della M35h sotto i 160 g/km

Rolle, 30 - Grazie soprattutto ad interventi decisivi sul motore elettrico e sul sistema di ricarica delle batterie, le emissioni di CO2 della Infiniti M35h sono scese sotto i 160 g/km (159). Tagliati anche in consumi a 6,9 litri/100 km nel ciclo misto, a 5,6 nel ciclo extraurbano e a 9 nel ciclo urbano.

30/3/2012
ID 82362Atk
pag 15738

Federauto: Italia giù del 32% a marzo al netto delle km zero

Roma, 30 - Secondo Federauto, ad ora il mercato italiano di marzo ha già registrato un calo vendite del 32% al netto delle km zero che saranno immatricolate oggi. “È un disastro - il commento del Presidente Filippo Pavan Bernacchi - e il silenzio del Governo sulle nostre proposte apre una voragine sul settore”.

30/3/2012
ID 82363Atk
pag 15738

Ford aggiungerà nuova linea motoristica in Canada

Windsor, 30 - L’elevata domanda nordamericana ha convinto Ford ad aggiungere una terza linea produttiva dedicata ai motori nello stabilimento canadese di Windsor. Saranno creati 100 nuovi posti di lavoro e la produzione crescerà del 40%. Nel sito, Ford assembla motori per F-Series e Mustang.

30/3/2012
ID 82364Atk
pag 15738

F1, Rally, Freemont e Bosch a Ruote in Pista

Milano, 30 - Domani su Europa 7 dalle 20 andrà in onda la puntata n. 2166 di Ruote in Pista, il magazine TV di Casaroli e Rizzo. Riflettori puntati sulla Formula 1, con la ritrovata competitività della McLaren e i cambiamenti in casa Williams con l’arrivo di nuovi manager, e Sul Mondiale Rally con la supremazia della Citroën DS3. Servizi sulla sicurezza Bosch in Svezia e sulla Fiat Freemont AWD. Per concludere, le pillole di Autolink.

30/3/2012
ID 82365Atk
pag 15738
+

Ferrari apre primo showroom in Israele, suo 59° mercato

Maranello, 30 - Grazie all’inaugurazione del primo concessionario in Israele, Ferrari prosegue l’espansione commerciale sbarcando nel suo 59° mercato internazionale. Lo showroom sorge nel cuore della zona commerciale di Tel Aviv e copre una superficie complessiva di 2.000 metri quadrati. I locali ospitano anche un centro di assistenza, una caffetteria italiana e un museo Ferrari che illustra la storia delle GT e delle auto da competizione.

30/3/2012
ID 82366Atk
pag 15738
+

Tutto pronto per la RCZ Racing Cup Italia

Adria, 30 - È l’unica serie nazionale che mette in palio un montepremi in denaro (7.000 Euro a gara). È la RCZ Racing Cup Italia riservata alla 2+2 Peugeot con motore 1.6 turbo da 250 CV. Previsti sei appuntamenti (12 manche) nel contesto del Campionato Italiano Turismo Endurance con il via ad Imola il 14-15 aprile e conclusione a Monza il 20-21 ottobre. Promotor del Trofeo è la Lug Prince & Decker, elaborazione del mezzo affidata a Romeo Ferraris.

30/3/2012
ID Atk3199
pag 15739

Settimana stabile per l’indice Autolink

Milano, 30 - Dopo una serie abbastanza duratura di alti e bassi, l’indice di Autolink in Borsa ha chiuso una settimana all’insegna della sostanziale stabilità con il panel che ha guadagnato un limitato 0,78%. Pochi i picchi di incremento. Le migliori degli ultimi 7 giorni sono state Hyundai (+4,18% a Seul) e Mazda (+3,52% a Tokyo). Per il resto, da segnalare le crescite meno consistenti di Kia, Toyota, Mitsubishi, Daihatsu e Fiat Industrial che a Piazza Affari è salita dello 0,50% tornando appena sopra gli 8 Euro. Male tutte le altre Case, ad eccezione di Fiat Spa che ha archiviato la settimana con lo stesso risultato precedente, vale a dire 4,50 Euro. Flessioni superiori all’1% per BMW, Porsche, Peugeot, Ford, Fuji Heavy e Honda (la peggiore con un calo di oltre il 3%). Decrementi decisamente più soft per Daimler, Volkswagen, Renault, General Motors, Nissan e Suzuki. Nel mese, panel ancora in crescita del 2,15%.

30/3/2012
ID M983Atk
pag 218
+

Ducati e Diesel presentano Monster e collezione moda

Milano, 30 - Quando due firme come Ducati e la Diesel di Renzo Rosso si uniscono in una partnership creativa, i risultati non possono che far girare la testa. Dopo l’anteprima mondiale di New York, sono state presentate a Roma presso il Diesel Store di Via del Corso, durante una serata all’insegna del glamour, il nuovo Monster Diesel e la collezione di abbigliamento “capsule collection”.

La nuova livrea di ispirazione militare che ha rivestito un prorompente Monster 1100 Evo lo ha reso ancora più grintoso ed esclusivo. La moto, presentata da Gabriele Del Torchio, Presidente di Ducati Motor Holding e Renzo Rosso, fondatore della Diesel, si fa ammirare per lo speciale trattamento nero riservato al telaio inconfondibile a traliccio, ai cerchi, ai carter motore, allo scarico ed alla forcella anteriore. Questo, abbinato all’inedito verde opaco “Diesel Brave Green matte” di serbatoio e codino regala alla moto un aspetto cattivissimo e super trendy.

Altri particolari identificativi sono la finitura giallo shocking delle pinze freni anteriori, l’etichetta della linea Denim Diesel cucita sulla sella in pelle ed il logo Diesel inciso a laser sulle prese d’aria in alluminio sul serbatoio. Una piastrina in metallo con riportato il nome del proprietario ed il numero di serie della moto completa l’elenco delle particolarità di questo pezzo da collezione.

Monster Diesel sarà in vendita da luglio a 13.490 Euro. La collezione d’abbigliamento che Diesel ha dedicato a Ducati sarà invece in distribuzione da metà aprile.

30/3/2012
ID M984Atk
pag 218

MV Agusta Brutale e F3 675 anche con cambio elettronico EAS

Milano, 30 - MV Agusta ha deciso di dotare le sue ultime e richiestissime creazioni Brutale 675 e F3 675 con un inedito sistema di cambiata assistita elettronicamente denominato EAS (Electronically Assisted Shift). Con queste versioni, che si aggiungono e non sostituiscono quelle con cambio meccanico, le cambiate diventano fulminee e non richiedono la chiusura del gas e l’azionamento della frizione. I prezzi delle versioni EAS già disponibili sono di 9.390 Euro per Brutale e 12.390 Euro per F3.

30/3/2012
ID M985Atk
pag 218

Parte Yamaha Super Ténéré Experience 2012

Milano, 30 - Da questo fine settimana e per 14 weekend Yamaha Super Ténéré, nella sua ultima e più “cattiva” versione denominata Worldcrosser, sarà protagonista di un tour lungo le strade più suggestive d’Italia. L’iniziativa permetterà agli appassionati di testarne le sue qualità di grande stradista su ogni tipo di percorso, dai lunghi trasferimenti stradali, ai percorsi fuoristrada. Il Tour partirà sabato dalle strade sul mare della provincia di Palermo ed arriverà fino alle montagne dell’Alto Adige.

30/3/2012
ID M986Atk
pag 218

Harley presenta i nuovi programmi Extended Warranty

Milano, 30 - Un programma di estensione di garanzia studiato ad hoc è solo l’ultimo dei servizi post-vendita creati da Harley Davidson per “coccolare” i suoi clienti sempre molto esigenti ed allo stesso tempo fidelizzati ad un marchio che rappresenta molto di più di un semplice costruttore di due ruote. Harley Extended Warranty interviene dopo i due anni di garanzia e copre i costi di manodopera, materiali e ricambi senza limiti, se non quelli del valore della moto e delle componenti soggette ad usura. È possibile scegliere tra 12, 24 o 36 mesi di copertura ed i prezzi sono differenti a seconda dei modelli.

30/3/2012
ID M987Atk
pag 218
+

Momo presenta Avio Frost, l’ultima evoluzione

Milano, 30 - Momo Design, sempre all’avanguardia dal punto di vista dello stile e della sicurezza, ha presentato l’ultimo pezzo della sua collezione di caschi demi-jet. Avio Frost, questo il suo nome, è caratterizzato da un’inedita livrea total black realizzata con una finitura opaca di nuova concezione e molto più resistente ad urti e graffi. Tecnicamente il casco riprende tutti i concetti della linea Avio. Leggerezza che si abbina ad un livello di sicurezza al top del segmento, calotta in fibra composita di vetro e carbonio ed interni confortevoli e totalmente estraibili e lavabili.

Tra i plus tipici della linea Momo Design, il trattamento agli ioni di argento che preserva dalla formazione di batteri per il rivestimento interno, il logo in contrasto sulla calotta e la visiera sferica in stile aeronautico con trattamento antigraffio, visiera antiriflesso incorporato, bordo in pelle e sostegni in carbonio.