Filtra le news
Foto
Tabella
Autolink News
2/4/2012
ID 82391Atk
pag 15720

Daimler lancia brand elettrico in Cina e nega interesse per Ducati

Shenzhen, 2 - La joint venture paritetica Byd Daimler New Technology tra la Casa cinese e il Gruppo tedesco ha svelato il nuovo marchio Denza per il mercato cinese destinato ad affiancare i veicoli elettrici sviluppati dalla partnership. Con la denominazione Denza, Byd e Daimler hanno inteso esaltare i termini modernità, tecnologia verde e aumento di potenza. La prima apparizione pubblica di un modello con il brand Denza è prevista all’imminente Salone di Pechino, mentre per la commercializzazione dell’elettrica si dovrà attendere il 2013.

Nel frattempo, il Gruppo Daimler, attraverso un portavoce, ha seccamente smentito le indiscrezioni lanciate dal Corsera su un suo presunto interesse per Ducati. La Casa italiana è così sempre più vicina ad Audi.

Ultime 10 news suByd
Ultime 10 news suAuto
Ultime 10 news suAlternativi
2014-10-14Da Mercedes un ibrido “campione del mondo” Modena, 14 - Quanto Mercedes abbia investito nella tecnologia ibrida e con che risultati è sotto... Modena, 14 - Quanto Mercedes abbia investito nella tecnologia ibrida e con che risultati è sotto gli occhi di tutti gli appassionati di automobilismo grazie al dominio assoluto delle “frecce d’argento” nel Campionato Mondiale di F1. Come nei casi più virtuosi però, la F1 serve da laboratorio per poi riproporre a cascata sulla produzione di serie innovazioni e tecnologie e all’indomani della conquista del titolo costruttori F1, Mercedes ha portato la sua gamma di vetture ibride (tra l’altro gommate con le nuove Yokohama Advan Sport V105 che abbinano performance sportive, comfort e bassa resistenza al rotolamento) sul circuito di Modena per farci toccare con mano lo stato dell’arte della tecnologia. La scelta di un circuito come location può sembrare scontata vista la premessa, ma sarebbe stata quantomeno sbalorditiva fino a non molto tempo fa quando l’ibrido era associato a vetture generalmente “bruttine” e poco o niente emozionali. Oggi, grazie anche al motorsport non è più così e decidere se utilizzare il motore elettrico per stabilire record in termini di consumi o in termini di tempi sul giro è una decisione a completa discrezione del guidatore. La power unit elettrica può svolgere una funzione di sostituzione a quella termica nella marcia a bassa velocità e per pochi chilometri, può interagire con essa con scambi endotermici virtuosi che massimizzano l’efficienza, ma può anche fungere da vero e proprio overboost regalando accelerazioni e riprese brucianti decisamente impensabili con le cubature ed i frazionamenti delle sole unità termiche. In pratica si tratta di un ulteriore passo avanti nella strategia di downsizing che va nella direzione di offrire prestazioni entusiasmanti con livelli di emissioni e di consumi sempre più contenuti. Mercedes oggi offre una versione ibrida su Classe C e Classe E per arrivare al top con la sbalorditiva S 500 Hybrid Plug-in all’interno della gamma dell’ammiraglia in grado di regalare prestazioni incredibili sotto tutti i punti di vista, con un’unità termica V6 da 2.996 cc da 333 CV abbinata ad un’elettrica da ben 166 CV per una potenza complessiva di sistema di 450 CV, consumi nell’ordine dei 30 km/l ed emissioni di CO2 di 65 g/km, il tutto con un’autonomia in modalità elettrica superiore ai 30 km. Le altre Hybrid condividono invece un’unità termica a 4 cilindri diesel da 204 CV abbinata ad una elettrica da 27 CV. La scelta di puntare sulla tecnologia ibrida sarà per Mercedes sempre più determinante per offrire vetture dalle prestazioni e dal piacere di guida tipico del marchio rispettando però livelli di emissioni che entro il 2020 diventeranno tassativi per tutte le Case automobilistiche.Da qui al 2017, la gamma Mercedes si arricchirà per questo di ben dieci nuovi modelli ibridi distribuiti in un po’ tutti i segmenti di mercato, ma tutti rispondenti a quei requisiti di prestazioni e dinamismo che ci si attende da ogni vettura della Stella.