Filtra le news
Foto
Tabella
Autolink News
23/4/2012
ID 82669Atk
pag 15796

Ferrari boom in Cina, suo secondo mercato mondiale

Pechino, 23 - Gran folla di visitatori nello stand Ferrari del Salone di Pechino per ammirare da vicino l’anteprima asiatica della nuova F12berlinetta, capostipite della nuova generazione delle 12 cilindri di Maranello. Il Cavallino Rampante ha presentato invece per la prima volta in assoluto l’evoluzione della vettura laboratorio Hy-Kers con layout posteriore centrale. Il gruppo motoristico mostra un 12 cilindri e un cambio F1 doppia frizione al quale è associato un propulsore elettrico, mentre un altro è dedicato ai sistemi ausiliari ed è collocato anteriormente al motore termico. Lo studio è ormai alla fine della fase di sperimentazione ed è pronto a passare a quella di sviluppo (avverrà nei prossimi mesi) con l’obiettivo di ridurre del 40% le emissioni di CO2 nel ciclo combinato.

Alla rassegna pechinese Ferrari è rappresentata dall’A.D., Amedeo Felisa, che ha ricordato la crescente importanza della Cina per la Casa. “Lo scorso anno, nella mainland China abbiamo venduto 500 vetture con una crescita del 75% rispetto al mercato di riferimento, salito del 65%. La Greater China è diventata il secondo mercato mondiale per Ferrari. Quest’anno festeggeremo il 20° anniversario della prima vettura venduta a Pechino e a maggio apriremo una grande mostra permanente dedicata alla Ferrari a Shanghai, presso l’Italia Center dello Shanghai World Expo Park. Presenteremo una serie speciale della 458 Italia con una livrea contraddistinta dal caratteristico elemento cinese del longma, il leggendario dragone-cavallo, che simboleggia la cultura cinese e la Ferrari”.

Ultime 10 news suFerrari
Ultime 10 news suAuto
2014-04-18VW a Pechino con rinnovata Touareg e Golf R 400 concept Wolfsburg, 18 - Il mercato cinese è il più importante a livello mondiale per Volkswagen e la Cas... Wolfsburg, 18 - Il mercato cinese è il più importante a livello mondiale per Volkswagen e la Casa tedesca non poteva certo mancare l’appuntamento con il Salone di Pechino. Lo stand ospiterà l’anteprima di vari modelli, in particolare della rinnovata Touareg, tra i SUV di categoria superiore di maggior successo in assoluto, come testimoniano i circa 720 mila esemplari venduti in un decennio (70 mila solo nel 2013). Sarà lanciata entro la fine dell’estate e in Italia arriverà in autunno. VW ne ha ristilizzato il frontale e il posteriore con fari bixeno di serie per tutte le varianti e novità sono state apportate anche a bordo dove spiccano rivestimenti in pelle e un’esclusiva illuminazione di luce bianca degli elementi di comando. Dal punto di vista tecnico, tutte le versioni V6 TDI sono ora dotate della frenata anticollisione multipla e della funzione di avanzamento per inerzia (disaccoppiamento del motore dal cambio automatico a 8 rapporti per sfruttare l’energia cinetica in discesa in modo da ridurre i consumi). A richiesta le sospensioni pneumatiche che consentono di aumentare l’altezza dal suolo fino a 300 mm sui terreni accidentati. Quando esordirà in Europa, la rinnovata Touareg a trazione integrale sarà disponibile con tre TDI da 204, 258 e 340 CV e con la Hybrid da 380 CV che abbina un V6 TSI ad un motore elettrico da 52 CV.Oltre alla Touareg e ad un prototipo di coupé sportivo a 4 porte, VW esporrà a Pechino anche una versione molto grintosa della Golf sotto forma di concept. Si tratta della R 400, dove il numero sta ad indicare la potenza massima. È stata realizzata per celebrare i 40 anni della Golf e promette una velocità di 280 km/h. Non dovrebbe andare in produzione.
Ultime 10 news suSaloni
2014-04-18VW a Pechino con rinnovata Touareg e Golf R 400 concept Wolfsburg, 18 - Il mercato cinese è il più importante a livello mondiale per Volkswagen e la Cas... Wolfsburg, 18 - Il mercato cinese è il più importante a livello mondiale per Volkswagen e la Casa tedesca non poteva certo mancare l’appuntamento con il Salone di Pechino. Lo stand ospiterà l’anteprima di vari modelli, in particolare della rinnovata Touareg, tra i SUV di categoria superiore di maggior successo in assoluto, come testimoniano i circa 720 mila esemplari venduti in un decennio (70 mila solo nel 2013). Sarà lanciata entro la fine dell’estate e in Italia arriverà in autunno. VW ne ha ristilizzato il frontale e il posteriore con fari bixeno di serie per tutte le varianti e novità sono state apportate anche a bordo dove spiccano rivestimenti in pelle e un’esclusiva illuminazione di luce bianca degli elementi di comando. Dal punto di vista tecnico, tutte le versioni V6 TDI sono ora dotate della frenata anticollisione multipla e della funzione di avanzamento per inerzia (disaccoppiamento del motore dal cambio automatico a 8 rapporti per sfruttare l’energia cinetica in discesa in modo da ridurre i consumi). A richiesta le sospensioni pneumatiche che consentono di aumentare l’altezza dal suolo fino a 300 mm sui terreni accidentati. Quando esordirà in Europa, la rinnovata Touareg a trazione integrale sarà disponibile con tre TDI da 204, 258 e 340 CV e con la Hybrid da 380 CV che abbina un V6 TSI ad un motore elettrico da 52 CV.Oltre alla Touareg e ad un prototipo di coupé sportivo a 4 porte, VW esporrà a Pechino anche una versione molto grintosa della Golf sotto forma di concept. Si tratta della R 400, dove il numero sta ad indicare la potenza massima. È stata realizzata per celebrare i 40 anni della Golf e promette una velocità di 280 km/h. Non dovrebbe andare in produzione.