Filtra le news
Foto
Tabella
Autolink News
23/4/2012
ID 82669Atk
pag 15796

Ferrari boom in Cina, suo secondo mercato mondiale

Pechino, 23 - Gran folla di visitatori nello stand Ferrari del Salone di Pechino per ammirare da vicino l’anteprima asiatica della nuova F12berlinetta, capostipite della nuova generazione delle 12 cilindri di Maranello. Il Cavallino Rampante ha presentato invece per la prima volta in assoluto l’evoluzione della vettura laboratorio Hy-Kers con layout posteriore centrale. Il gruppo motoristico mostra un 12 cilindri e un cambio F1 doppia frizione al quale è associato un propulsore elettrico, mentre un altro è dedicato ai sistemi ausiliari ed è collocato anteriormente al motore termico. Lo studio è ormai alla fine della fase di sperimentazione ed è pronto a passare a quella di sviluppo (avverrà nei prossimi mesi) con l’obiettivo di ridurre del 40% le emissioni di CO2 nel ciclo combinato.

Alla rassegna pechinese Ferrari è rappresentata dall’A.D., Amedeo Felisa, che ha ricordato la crescente importanza della Cina per la Casa. “Lo scorso anno, nella mainland China abbiamo venduto 500 vetture con una crescita del 75% rispetto al mercato di riferimento, salito del 65%. La Greater China è diventata il secondo mercato mondiale per Ferrari. Quest’anno festeggeremo il 20° anniversario della prima vettura venduta a Pechino e a maggio apriremo una grande mostra permanente dedicata alla Ferrari a Shanghai, presso l’Italia Center dello Shanghai World Expo Park. Presenteremo una serie speciale della 458 Italia con una livrea contraddistinta dal caratteristico elemento cinese del longma, il leggendario dragone-cavallo, che simboleggia la cultura cinese e la Ferrari”.

Ultime 10 news suFerrari
Ultime 10 news suAuto
2014-08-06Opel Zafira Tourer con il nuovo 1.6 CDTI da 120 CV Rüsselsheim, 6 - Opel arricchisce la gamma della versatile Zafira Tourer a sette posti con una n... Rüsselsheim, 6 - Opel arricchisce la gamma della versatile Zafira Tourer a sette posti con una nuova versione del motore 1.6 CDTI da 120 CV che si affianca all’analogo turbodiesel da 136 CV presentato sul minivan compatto lo scorso anno. Entrambi i propulsori fanno parte della nuova generazione dei diesel targati Opel caratterizzandosi per consumi decisamente contenuti, per la massima fluidità e la minima rumorosità e facendo in modo che parte della stampa abbia soprannominato il CDTI 1.6 “il diesel che sussurra”. Venduta al prezzo competitivo di 26.550 Euro, la variante della Zafira Tourer rientra nell’ambito dell’offensiva Opel che prevede 27 nuovi modelli e 17 nuovi motori da qui al 2018.La Zafira Tourer con il CDTI di 1,6 litri da 120 CV ha di serie la funzione Start/Stop e il sistema di recupero dell’energia in frenata ed è abbinata alla trasmissione manuale a sei rapporti. Tra le inedite tecnologie adottate, spicca la batteria Absorbent Glass Mat ad alte prestazioni che assicura la massima affidabilità dell’impianto elettrico e consente al motore di partire sempre, senza ritardi, in qualsiasi situazione. I consumi sono ridotti a soli 4,5 litri/100 km e le emissioni di CO2 sono contenute ad appena 119 g/km. I CDTI da 120 e 136 CV completano una ricca offerta motoristica che comprende anche il 2.0 diesel da 110, 130 e 165 CV, la top di gamma da 195 CV, il benzina 1.4 turbo da 120 e 140 CV e la variante GPL Tech 1.4 da 140 CV, senza dimenticare il metano 1.6 da 150 CV.
Ultime 10 news suSaloni
2014-07-23Tante novità Scania allo IAA: anche l’R 450 Milano, 23 - Alla IAA, Scania presenterà novità sotto forma di prodotti e servizi che contribuis... Milano, 23 - Alla IAA, Scania presenterà novità sotto forma di prodotti e servizi che contribuiscono direttamente a migliorare la redditività dei clienti di autobus e autocarri. Oltre ad ulteriori motori Euro 6, Scania introdurrà anche una serie di novità mirate a ridurre i costi operativi dei clienti o l’impatto ambientale. Con una delle più ampie gamme di motori Euro 6, nell'ultimo anno Scania ha ottenuto risultati interessanti e molto buoni in test indipendenti sui consumi di carburante. Il motore da 13 litri di Scania si è dimostrato eccezionalmente parsimonioso, soprattutto in combinazione con il solo SCR come metodo di post trattamento. Di recente Scania ha introdotto un’altra versione da 450 CV, anch’essa mirata a ridurre i consumi.Scania aveva già affrontato il tema con un 13 litri da 410 CV il cui scopo di mercato era la semplicità costruttiva e l’affidabilità, oltre naturalmente ai consumi. Inoltre vi sarà anche un nuovo retarder disinseribile che garantisce anche una maggior potenza frenante, 4.100 Nm anziché 3.500 Nm, oltre che un migliore effetto frenante a regimi inferiori grazie a più alti rapporti di trasmissione. Verrà introdotta anche un’altra opzione in cui il retarder può essere inserito solo con il pedale del freno.  Tuttavia il focus della presenza Scania all’IAA sarà, senza dubbio, la nuova contrattualistica di assistenza, decisamente più complessa e sofisticata della precedente, in grado di soddisfare qualunque esigenza.   Ovviamente saranno presenti all’IAA anche le classiche ammiraglie con motore V8, tuttavia Scania, per il mercato da 40/44 t di MTC punta sempre più su motori a sei cilindri di ampia cilindrata e potenza specifica contenuta, in controtendenza con moltissimi altri costruttori che preferiscono il downsizing.