Filtra le news
Foto
Tabella
Autolink News
23/4/2012
ID 82669Atk
pag 15796

Ferrari boom in Cina, suo secondo mercato mondiale

Pechino, 23 - Gran folla di visitatori nello stand Ferrari del Salone di Pechino per ammirare da vicino l’anteprima asiatica della nuova F12berlinetta, capostipite della nuova generazione delle 12 cilindri di Maranello. Il Cavallino Rampante ha presentato invece per la prima volta in assoluto l’evoluzione della vettura laboratorio Hy-Kers con layout posteriore centrale. Il gruppo motoristico mostra un 12 cilindri e un cambio F1 doppia frizione al quale è associato un propulsore elettrico, mentre un altro è dedicato ai sistemi ausiliari ed è collocato anteriormente al motore termico. Lo studio è ormai alla fine della fase di sperimentazione ed è pronto a passare a quella di sviluppo (avverrà nei prossimi mesi) con l’obiettivo di ridurre del 40% le emissioni di CO2 nel ciclo combinato.

Alla rassegna pechinese Ferrari è rappresentata dall’A.D., Amedeo Felisa, che ha ricordato la crescente importanza della Cina per la Casa. “Lo scorso anno, nella mainland China abbiamo venduto 500 vetture con una crescita del 75% rispetto al mercato di riferimento, salito del 65%. La Greater China è diventata il secondo mercato mondiale per Ferrari. Quest’anno festeggeremo il 20° anniversario della prima vettura venduta a Pechino e a maggio apriremo una grande mostra permanente dedicata alla Ferrari a Shanghai, presso l’Italia Center dello Shanghai World Expo Park. Presenteremo una serie speciale della 458 Italia con una livrea contraddistinta dal caratteristico elemento cinese del longma, il leggendario dragone-cavallo, che simboleggia la cultura cinese e la Ferrari”.

Ultime 10 news suFerrari
2014-12-04Ferrari FXX K: “belva” ibrida da 1.050 CV per la pista Maranello, 4 - Il circuito Yas Marina di Abu Dhabi ospiterà nel weekend in arrivo la presentazio... Maranello, 4 - Il circuito Yas Marina di Abu Dhabi ospiterà nel weekend in arrivo la presentazione della Ferrari FXX K (K come Kers), vettura laboratorio basata su LaFerrari (prima auto ibrida di Maranello) e dal prossimo anno protagonista sui circuiti di tutto mondo. Destinata a collaudatori e a quei clienti che vorranno sfogare tutto la loro passione sportiva in pista staccando un assegno di circa 2,5 milioni di Euro. Per loro, Ferrari organizzerà uno speciale programma di test nell’arco dei prossimi 2 anni.Libera da norme omologative e regolamentari, la FXX K è stata sviluppata senza alcun compromesso ed è equipaggiata con innovazioni tecnologiche tali da garantire un’esperienza di guida senza precedenti. A spiegare di che tipo di “belva” da pista stiamo parlando è sufficiente ricordare questi pochi ma significativi numeri: motore V12 di 6,262 litri da 860 CV abbinato al sistema Hy-Kers da 190 CV per una potenza complessiva di addirittura 1.050 CV ed una coppia massima di oltre 900 Nm (il cambio è l’F1 doppia frizione a sette rapporti). L’Hy-Kers è stato evoluto in ottica prestazionale e consente al pilota di gestirne le logiche di funzionamento attraverso uno specifico manettino a quattro posizioni: Qualify (massima prestazioni in un numero limitato di giri), Long Run (costanza della performance), Manual Boost (erogazione istantanea della massima coppia) e Fast Charge (attiva la ricarica rapida della batteria).Esteticamente, la FXX K è dotata nel frontale di un’ala a due elementi con splitter maggiorato a riprendere i concetti vincenti della categoria GT del Mondiale Endurance (dove Ferrari trionfa da tre anni consecutivi), il tutto per un miglior bilanciamento del carico. La coda della carrozzeria è alzata e nel posteriore spicca anche l’allungamento della corsa dello spoiler mobile per un incremento di 60 mm nella massima estensione. Una serie di interventi hanno portato ad un miglioramento del 50% del carico verticale in configurazione a bassa resistenza e di oltre il 30% nella configurazione downforce più spinta, arrivando così a 540 kg alla velocità di 200 km/h. Interessante l’introduzione di pneumatici slick Pirelli sensorizzati che monitorano l’accelerazione longitudinale, laterale e radiale, oltre che di temperatura e pressione. Un manettino racing a 5 posizioni sul volante permette al pilota di controllare livello di intervento di differenziale elettronico E-Diff, controllo di trazione F1-Trac, controllo elettronico angolo di assetto e ABS prestazionale.
Ultime 10 news suAuto
Ultime 10 news suSaloni