Filtra le news
Foto
Tabella
Autolink News
martedì 8/4
ID 91530Atk
pag 17577
+

Audi aumenterà produzione tedesca nel secondo trimestre

Francoforte, 8 - Con l’obiettivo di rispondere alla crescente domanda proveniente dal resto dell’Europa e dalla Cina, Audi conta di incrementare la produzione nelle fabbriche tedesche nel corso di questo secondo trimestre. Coinvolti in particolare gli stabilimenti di Ingolstadt e di Neckarsulm.

13/3
ID 91143Atk
pag 17504
+

Target produttivo Audi: 2 milioni di unità entro il 2020

Francoforte, 13 - Reduce da un’ottima annata, sia a livello finanziario che di volumi di vendita, Audi si appresta ora a lanciare la grande offensiva che dovrebbe consentirle di guadagnare la leadership nel segmento premium entro il 2020. La Casa tedesca conta di incrementare il numero di modelli dagli attuali 50 a 60 e di aumentare i ritmi di produzione a circa 2 milioni di esemplari l’anno contro gli 1,57 milioni di oggi. Per soddisfare in particolare il target produttivo, Audi prevede di realizzare due nuovi stabilimenti portando il totale mondiale a 14 fabbriche entro il 2015, mentre per il 2018 è fissato l’altro obiettivo di portare la forza lavoro complessiva a circa 80 mila addetti. Il 2014 segnerà una svolta epocale in casa Audi. Per la prima volta nella sua storia, infatti, la produzione all’estero supererà il numero di modelli assemblati in Germania. Audi si concentrerà inoltre sul consolidamento della gamma TT con il futuro lancio delle versioni di serie derivate dalla concept Allroad Shooting Brake esposta al Naias di Detroit dello scorso gennaio e dal prototipo Quattro Sport da 420 CV appena presentato a Ginevra. Focus anche sulle alimentazioni alternative. Le altre novità di prodotto in arrivo sono le varianti superprestazionali della A1, la A3 Cabriolet, il restyling di A4, A6, Q5 e Q7 e il debutto di una new entry nel segmento dei SUV, la Q1 ultra compatta. Previsto infine un facelift della R8.

11/2
ID 90708Atk
pag 17417
+

Audi vara turni straordinari per soddisfare le richieste

Ingolstadt, 11 - Audi sta varando turni straordinari presso gli stabilimenti di Ingolstadt e di Neckarsulm per soddisfare la crescente richiesta da parte dei consumatori. Nel dettaglio, i turni introdotti a gennaio e febbraio sono 33 e coinvolgono le linee produttive dei modelli A3, Q5, A6, A7 e R8. Il responsabile del reparto produzione di Audi, Frank Dreves, prevede per quest’anno un ulteriore consolidamento sia per i ritmi di assemblaggio che per le vendite. Audi ha soddisfatto già nel 2013 il target di consegnare 1,5 milioni di unità nel mondo.

23/1
ID 90432Atk
pag 17365
+

Produzione motoristica Audi da primato in sito ungherese

Budapest, 23 - Lo scorso anno Audi ha stabilito il nuovo record produttivo per quanto riguarda i motori presso il suo stabilimento ungherese di Gyor (dove assembla anche i modelli A3 Cabriolet, A3 Sedan e gamma TT). La casa di Ingolstadt ha incrementato i ritmi di circa 10 mila unità rispetto al bilancio precedente per un totale di 1.925.636 propulsori. Nel dettaglio, Audi ha costruito 1.434.540 motori 4 cilindri a benzina e diesel, 2.448 cinque cilindri a benzina, 445.369 sei cilindri e 43.279 unità tra otto, dieci e dodici cilindri. Il range di potenza dei propulsori che Audi assembla nella fabbrica magiara è tra 86 e 570 CV. I ritmi produttivi di Gyor (quelli destinati all’export) potrebbero crescere ulteriormente nei prossimi anni grazie alla prevista offensiva del Gruppo VW in Cina.

7/11/2013
ID 89520Atk
pag 17192

Audi: 25 milioni di motori in Ungheria

Gyor, 7 - Audi Hungaria Motors festeggia un nuovo prestigioso traguardo produttivo presso lo stabilimento di Gyor. Dalla fabbrica magiara è infatti uscito il 25milionesimo motore, un 4 cilindri 2.0 TFSI da 272 CV che è stato montato su una TTS Coupé Competition. Quest’ultima è una versione in tiratura limitata realizzata per celebrare la produzione di 500 mila TT. Come ricordato dal responsabile della produzione Audi, Frank Dreves, praticamente tutti i propulsori che equipaggiano le vetture di Ingolstadt sono assemblati a Gyor. Audi ha iniziato a produrre motori in Ungheria 20 anni fa.

17/10/2013
ID 89224Atk
pag 17136
+

Audi avvia produzione della A3 Cabrio a Gyor

Budapest, 17 - Il primo esemplare della nuova Audi A3 Cabrio è uscito dalle catene di montaggio dello stabilimento ungherese di Gyor. Con il debutto della A3 Cabrio, che si affianca a A3 Sedan, TT Coupé e TT Roadster, la fabbrica magiara soddisferà l’obiettivo di incrementare i volumi di assemblaggio a circa 125 mila unità l’anno. La Casa tedesca ha investito oltre 900 milioni di Euro per migliorare il sito. La nuova A3 Cabrio è ordinabile da oggi in Germania e in altri mercati europei, il lancio avverrà a primavera 2014.

1/10/2013
ID 88980Atk
pag 17090

La futura R8 ospitata in una nuova fabbrica

Francoforte, 1 - La futura generazione dell’Audi R8, attesa per la metà del prossimo anno, cambierà sede produttiva. La supercar non sarà più assemblata nello stabilimento di Neckarsulm, ma nella nuova fabbrica di Böllinger Höfe, inaugurata in questi giorni e costruita in base ai più recenti standard qualitativi e di rispetto ambientale.

20/9/2013
ID 88874Atk
pag 17060

Audi avvia produzione del SUV Q3 in India

New Delhi, 20 - Audi ha ufficialmente avviato la produzione del SUV compatto Q3 nello stabilimento indiano di Aurangabad. Si tratta del quinto modello assemblato localmente dalla Casa tedesca dopo le berline A4 e A6 e i SUV più grandi Q5 e Q7. L’impianto di Aurangabad costruisce anche modelli della Skoda e Audi vi è attiva su una linea specifica dalla quale escono oltre 13 mila unità l’anno.

18/9/2013
ID 88832Atk
pag 17052
+

Audi assemblerà A3 e Q3 in impianto brasiliano dal 2015

Brasilia, 18 - Prosegue l’offensiva internazionale di Audi, ben decisa a conquistare la leadership mondiale premium tenendo a distanza Mercedes e scavalcando BMW. Il Presidente Rupert Stadler ha infatti annunciato un nuovo investimento da circa 150 milioni di Euro per riavviare la produzione diretta in Brasile dove assemblare inizialmente la A3 sedan (oltre 26 mila esemplari il target già fissato) e il SUV compatto Q3 a partire dal 2015. Lo stabilimento sorgerà a São José dos Pinhais, regione del Paranà, all’interno di un’ampia area produttiva da tempo gestita dal Gruppo VW. L’impianto brasiliano contribuirà a soddisfare l’obiettivo Audi di incrementare i volumi di vendita globali a 2 milioni di esemplari entro il 2020.
Oltre alla novità brasiliana, Audi sta rafforzando le fabbriche produttive in Germania e quella ungherese di Gyor, ma la Casa è ancor più concentrata sulle attività al di fuori del Vecchio Continente. Il sito brasiliano si affiancherà a quello cinese di Foshan (attivo da fine anno) e a quello messicano di San José Chapa che sarà inaugurato nel 2016. Audi era sbarcata in Brasile nel 1999, ma nel 2006 aveva interrotto la propria linea produttiva nella fabbrica di São José dos Pinhais. L’investimento Audi rientra nell’ambito di uno a più largo respiro da 530 milioni di dollari da parte del Gruppo VW in Brasile per  l’assemblaggio della Golf. “Chiuderemo l’anno producendo per la prima volta nella nostra storia più auto all’estero che in Germania”, ha chiosato Stadler.

26/7/2013
ID 88432Atk
pag 16964
+

Audi celebra 2 milioni di auto vendute in Cina

Foshan, 26 - Doppio festeggiamento per Audi in Cina in occasione dell’inaugurazione del nuovo stabilimento di Foshan che assemblerà A3 Sedan e A3 Sportback. Alla presenza di oltre 2.000 invitati, il numero uno della Casa tedesca, Rupert Stadler, ha celebrato i primi 25 anni di partnership con la cinese First Auto Works e la consegna della 2milionesima vettura nel Paese asiatico (una A6 a passo lungo). Stadler ha aggiunto che Audi e First Auto Works lavoreranno a stretto contatto per lo sviluppo di una nuova ibrida plug-in. Le due fabbriche di Foshan e Changchun consentiranno ad Audi di soddisfare una domanda cinese destinata a crescere ad almeno 700 mila esemplari l’anno, dopo che nel 2012 il costruttore ha superato per la prima volta la soglia delle 400 mila unità. La storia di successo Audi in Cina è iniziata nel 1988 con un accordo di fornitura con Faw e la produzione della 100 a Changchun. Nel 1995 è entrata a far parte della joint venture tra la stessa Faw e il Gruppo VW.

25/7/2013
ID 88401Atk
pag 16961
+

Svolta Audi: produrrà più all’estero che in Germania

Francoforte, 25 - “Nei prossimi anni, per la prima volta nella nostra storia, produrremo più vetture all’estero che in Germania”. Lo ha annunciato il Presidente di Audi, Rupert Stadler, motivando la svolta nella costante debolezza della domanda europea, destinata a non riprendersi del tutto a breve-medio termine. Questo non significa che Audi si disimpegnerà dall’attività produttiva in patria, ma certo che i mercati emergenti internazionali offriranno migliori garanzie, in particolare quelli sud e centroamericani e del Sud-Est asiatico. “Nel lungo periodo - ha aggiunto Stadler - la capacità in Germania scenderà a non più del 35-40% del nostro totale assemblato globalmente”. Lo scorso anno il 55% delle 815 mila Audi costruite è uscito dalle catene di montaggio delle fabbriche tedesche, ma si tratta già di un tasso decisamente inferiore rispetto al 75% di cinque anni fa. La Casa di Ingolstadt sta realizzando nuovi impianti in Cina e in Messico e la prossima tappa dovrebbe essere lo sbarco produttivo in Brasile. A proposito del sito brasiliano, Stadler ha anticipato che una decisione definitiva sarà presa in questa seconda parte dell’anno. Proprio dai mercati internazionali arriverà il contributo principale alla crescita nelle vendite Audi che dovrebbe soddisfare già quest’anno l’obiettivo di salire a 1,5 milioni di unità, precedentemente ipotizzato per il 2015. Grande attenzione alla Cina dove la Casa punta ad incrementare i volumi a 700 mila esemplari entro il 2020 e dove già a fine 2013 sarà cresciuta a 450 mila vetture, circa 50 in più rispetto al 2012.

19/7/2013
ID 88307Atk
pag 16944
+

Audi ha assemblato la 3milionesima A3

Ingolstadt, 19 - Nuovo prestigioso traguardo produttivo per Audi. La Casa tedesca ha infatti assemblato il 3milionesimo esemplare della A3 a 17 anni dal lancio, una versione Sportback equipaggiata con motore turbodiesel di 2 litri. Nata praticamente come progenitrice nel segmento delle compatte premium, la A3 ha gradualmente scalato le classifiche internazionali trainando di fatto al boom le vendite globali del marchio. Attualmente distribuita in 117 mercati, la vettura è stata prodotta in quasi 153 mila unità soltanto nel 2012, la maggior parte delle quali in variante Sportback cinque porte. Il suo successo si deve anche al fatto di essere una sorta di world car. La A3 è infatti costruita non soltanto ad Ingolstadt, ma anche nel sito magiaro di Gyor e in quello cinese di Foshan.

9/7/2013
ID 88112Atk
pag 16915

Audi deciderà a breve se assemblare direttamente in India

Mumbai, 9 - Ancora 6-12 mesi e Audi dovrebbe annunciare la produzione diretta in India, in aggiunta alle attività di assemblaggio finali nel Paese sfruttando componenti che arrivano dalla Germania. Lo sostiene l’Economic Times, secondo le cui fonti la Casa tedesca avrebbe iniziato da tempo a studiare il dossier concentrandosi sulla fabbrica della Casa madre Volkswagen di Chakan, nella regione del Maharashtra. Se dovesse decidere di dare via libera al progetto, le prime Audi ad essere costruire direttamente in India potrebbero essere la A3 e il SUV Q3. Il programma avrà l’ok se Audi capirà che almeno uno dei suoi modelli potrà vendere nel mercato emergente asiatico circa 10 mila esemplari l’anno. Audi è già attiva nella produzione locale presso l’impianto di Aurangabad dove assembla A4, A6, A8, Q5 e Q7 e presto anche Q3.

20/6/2013
ID 87840Atk
pag 16841

Audi: Neckarsulm miglior sito d’Europa

Neckarsulm, 20 - L’impianto Audi di Neckarsulm è stato giudicato il migliore a livello produttivo in Europa e Africa in base all’Initial Quality Study 2013 di J.D. Power. È la prima volta che tale riconoscimento viene assegnato ad una fabbrica del Gruppo Volkswagen. Lo studio documenta il grado di soddisfazione della clientela a 90 giorni dall’aver ricevuto la nuova vettura. Il sito assembla vari modelli, tra cui A4, A6, A7 e A8.

12/6/2013
ID 87726Atk
pag 16836
+

Audi celebra avvio produttivo della A3 Sedan in Ungheria

Györ, 12 - Alla presenza del numero uno dell’intero Gruppo Volkswagen, Martin Winterkorn, del capo di Audi, Rupert Stadler, e del Primo Ministro ungherese, Viktor Orbàn, Audi ha celebrato l’avvio produttivo ufficiale della nuova A3 Sedan presso lo stabilimento magiaro di Györ. Nel giro di un paio d’anni, Audi ha completato la riorganizzazione strutturale della fabbrica perché ospitasse anche la nuova vettura con un investimento di oltre 900 milioni di Euro e consentendo la creazione di 2.100 nuovi posti di lavoro.

Proprio nel 2013, Audi Hungaria sta festeggiando il suo 20° anniversario. Dal 1993 il sito si è costantemente rafforzato diventando uno dei più importanti produttori e fornitori per il Gruppo Volkswagen. Nel corso di questi due decenni, vi sono stati assemblati i modelli TT Coupé, TT Roadster, A3 Cabriolet e RS 3 Sportback, ma dal 1998 Györ è sede della produzione anche di motori. Grazie al debutto della A3 Sedan (che è stata presentata in anteprima mondiale al recente Salone di Shanghai), l’impianto ungherese di Audi sarà in grado di costruire circa 125 mila esemplari l’anno. La vettura (già ordinabile in Germania) esordirà in Europa entro l’autunno, ma i suoi terreni di caccia principali dovrebbero essere la Cina e l’America dove il lancio è atteso per la primavera 2014.

6/5/2013
ID 87222Atk
pag 16728
+

Audi produrrà 150 mila nuovi Q5 l’anno in Messico

San José Chiapa, 6 - Il top management Audi, guidato dal Presidente Rupert Stadler, e il Ministro dell’Economia di Città del Messico, Ildefonso Guajardo Villareal, hanno simbolicamente posato la prima pietra di quello che sarà il primo stabilimento produttivo di Audi non solo in Messico, ma in tutto il continente nordamericano. La fabbrica sorgerà a San José Chiapa, regione di Puebla, comporterà un investimento complessivo di circa 900 milioni di Euro e sarà operativa da metà 2016 con l’assemblaggio iniziale di 150 mila esemplari l’anno della nuova generazione del SUV Q5 (probabile, ma non ancora ufficiale, la produzione di altri tre nuovi sport utility entro il 2020).

“Con l’avvio produttivo in Messico di quello che è uno dei nostri modelli di maggior successo - ha spiegato Stadler - daremo un impulso significativo alla nostra crescita globale. La realizzazione del nostro primo impianto in Nord America ci permetterà di consolidarci in uno dei nostri mercati principali, contribuendo all’offensiva mondiale”. Una curiosità: San José Chiapa sarà il sito produttivo Audi più alto al mondo essendo la cittadina messicana a 2.400 metri di altitudine. Saranno creati 3.800 posti di lavoro diretti e circa 20 mila nell’indotto. Sarà tutto il Gruppo Volkswagen a consolidarsi nel continente considerando che la fabbrica sorgerà a non molta distanza (50 km) da quella storica di Puebla da dove escono soprattutto modelli VW.

A margine della cerimonia di posa della prima pietra a San José Chiapa, Stadler è tornato sulle indiscrezioni che vorrebbero Audi in procinto di annunciare un progetto analogo anche in Brasile. “Stiamo studiando il dossier, ma non accelereremo nel programma fino a quando le autorità locali non chiariranno le norme sulla produzione diretta nel Paese. Per il momento non abbiamo certezze in tal senso e ritengo che passerà ancora del tempo prima di dare eventualmente il via al piano”. La rivale BMW costruirà una fabbrica in Brasile a fine 2014.

25/3/2013
ID 86710Atk
pag 16624

Ordini boom e Audi aggiunge turni extra per A6 e A7

Francoforte, 25 - Audi ha aggiunto dodici turni extra nel suo stabilimento di Neckarsulm per adeguare i ritmi di produzione alla crescente domanda dei modelli A6 e A7. Secondo il direttore del personale, Thomas Sigi, la Casa ha assemblato circa 2.600 esemplari in più di quanto inizialmente previsto nel primo trimestre. Neckarsulm è il secondo più grande impianto Audi dopo quello centrale di Ingolstadt. Gli ordini superiori alle attese per A6 e A7 dimostrano come in un’Europa sofferente i modelli più lussuosi non conoscano crisi evidenti. Fattore che vale ancor di più in America dove A6 e A7 (comprese le versioni più performanti S) hanno registrato in questa prima parte dell’anno una crescita del 18% a 3.915 unità.

11/3/2013
ID 86509Atk
pag 16584

Audi prodotte in Russia da maggio

Ginevra, 11 - In occasione delle giornate stampa del Salone di Ginevra, i rappresentanti del Gruppo Volkswagen in Russia hanno annunciato che da maggio le Audi torneranno ad essere assemblate nel Paese. Coinvolto lo stabilimento di Kaluga, dove saranno prodotti i modelli Q5, Q7, A7, A6 e A8 (con i componenti provenienti dall’estero). Obiettivo: 17 mila unità l’anno.

27/2/2013
ID 86399Atk
pag 16552

Domanda USA fa bene a produzione Audi

Berlino, 27 - La buona domanda globale dei modelli premium, soprattutto in America, sta giovando alla produzione tedesca di Audi. La Casa ha infatti annunciato che a marzo incrementerà i ritmi nei suoi stabilimenti locali di Ingolstadt e Neckarsulm aggiungendo dodici linee speciali e temporanee proprio per soddisfare le richieste, in particolare dei modelli Q5, A6 berlina e A7 coupé. Un portavoce ha anticipato la possibilità che un analogo provvedimento possa essere adottato anche nel corso del secondo trimestre. L’iniziativa di marzo dovrebbe consentire ad Audi di incrementare la produzione a Ingolstadt di circa 5.000 esemplari e quella a Neckarsulm di circa 2.600 veicoli.

26/2/2013
ID 86385Atk
pag 16548

Audi potrebbe produrre in Malesia

Kuala Lumpur, 26 - Secondo rappresentanti ufficiali del Governo locale, la malese DRB-Hicom avrebbe avviato trattative con Audi per la produzione diretta nel Paese di modelli della Casa tedesca. DRB-Hicom (che di recente ha acquisito Proton e quindi Lotus) è già distributrice Audi attraverso la sussidiaria Euromobil.

26/2/2013
ID 86377Atk
pag 16549
+

Audi ha assemblato 5 milioni di “quattro”

Neckarsulm, 26 - Audi ha festeggiato ieri un evento speciale. Dalle catene di montaggio dello stabilimento tedesco di Neckarsulm è infatti uscito il 5milionesimo esemplare di una vettura equipaggiata con il sistema quattro. Ad entrare nella storia una A6 allroad 3.0 TDI. Un risultato che testimonia l’assoluta eccellenza della Casa di Ingolstadt nel settore della trazione integrale, segmento nel quale è pioniera e dove oggi presenta una gamma articolata su ben 140 varianti. La tecnologia quattro Audi ha debuttato nel 1980.

8/1/2013
ID 85674Atk
pag 16408

Impianto Audi in Messico in attività da maggio 2016

Monaco, 8 - Audi ha confermato che avvierà i lavori per il suo primo impianto messicano nel 2014. La fabbrica sorgerà a San Josè Chiapa, impiegherà circa 3.800 addetti e andrà in produzione da maggio 2016 con una capacità iniziale di 150 mila Q5.

23/11/2012
ID 85246Atk
pag 16328

Audi potrebbe ridurre la produzione

Francoforte, 23 - Se le già pessime condizioni dei mercati dell’Europa occidentale dovessero deteriorarsi ulteriormente, il prossimo anno Audi potrebbe essere costretta a ridurre i ritmi di produzione. La crisi continentale ha già portato Audi a sospendere per una settimana ad ottobre l’attività nell’impianto di Neckarsulm dove assembla A7, A8 e R8. Potrebbe essere coinvolta anche la fabbrica di Ingolstadt.

8/11/2012
ID 85007Atk
pag 16285

Audi lancia produzione del SUV Q7 in India

New Delhi, 8 - Audi ha avviato la produzione del grande sport utility Q7 nello stabilimento indiano di Aurangabad con l’obiettivo di assemblarne circa 1.000 esemplari l’anno. Si tratta del quarto modello della Casa di Ingolstadt costruito direttamente in India dopo A4, A6 e Q5 e dalla metà del prossimo anno toccherà anche al SUV compatto Q3. Audi potrà dunque consolidarsi ulteriormente nel Paese dove nei primi dieci mesi le sue vendite sono già cresciute del 55% a 7.273 unità.

31/10/2012
ID 84932Atk
pag 16271

Audi aumenterà capacità in India

Chennai, 31 - Audi punta decisa alla leadership nel segmento premium indiano entro il 2015 e per soddisfare l’obiettivo incrementerà, già nei prossimi mesi, la capacità produttiva nello stabilimento di Aurangabad. Lo ha anticipato il Presidente di Audi India, Michael Perschke, in occasione di un test drive della R8 V10 sul circuito di Chennai. Forte del nuovo record di vendite mensile realizzato a settembre (per la prima volta sopra le 1.000 unità), Audi ha chiuso il 1° semestre fiscale in crescita a 6.400 esemplari grazie soprattutto all’ottimo andamento della famiglia Q e il divario da BMW si sta assottigliando.

Mostra altre 25.