Filtra le news
Foto
Tabella
Autolink News
venerdì 19/9
ID 93585Atk
pag 17956

BMW rinnova contratto ad Eichiner (finanza)

Monaco, 19 - Il Consiglio di Sorveglianza del Gruppo BMW ha rinnovato per altri due anni il contratto al responsabile finanziario e membro del board, Friedrich Eichiner. La scadenza era fissata per la primavera del prossimo anno ed è stata estesa fino a maggio del 2017. Secondo il Chairman del Consiglio di Sorveglianza, Joachim Milberg (ex numero uno di Monaco), Friedrich assicurerà la giusta continuità al Gruppo.

venerdì 19/9
ID 93576Atk
pag 17958

Dealer Autotorino a Parma per i marchi BMW e MINI

Parma, 19 - Inaugurata a Parma la seconda sede di Autotorino per il Gruppo BMW. Commercializzerà ed assisterà i marchi BMW e MINI all’insegna della strategia Future Retail che propone una nuova esperienza di brand attraverso una visione complessiva e integrata dei diversi momenti di visita in concessionaria. Esposte la Serie 2 Active Tourer e la MINI 5 porte.

giovedì 18/9
ID Atk4727
pag 17955
+

Debutta la rivoluzionaria BMW Serie 2 Active Tourer

Merano, 18 - Per BMW la nuova monovolume compatta premium Serie 2 Active Tourer è la classica “auto che non c’era”. Molti i contenuti del tutti inediti che la MPV si porta in dote: prima monovolume, prima trazione anteriore, prima tre cilindri (con la motorizzazione 218i), e questo soltanto per citare gli out out più eclatanti.
Una vettura tutta nuova quindi, per un target che sarà anch’esso del tutto inedito per il marchio bavarese. Il fatto di rivolgersi ad un pubblico differente dai tradizionali appassionati delle vetture di Monaco, fa di questa Serie 2 Active Tourer un modello strategicamente importantissimo.
Da un lato perché si posiziona in un segmento tipicamente di volume, dall’altro in quanto i suoi clienti saranno prevalentemente “conquistati” e provenienti da altri marchi. Una vettura coraggiosa che per la prima volta mette al primo posto valori come il comfort e la versatilità, ma non per questo dimentica di essere una “vera” BMW sia nello stile (che ripropone i classici stilemi del marchio come i proiettori anteriori a doppio anello luminoso ed il doppio rene allargato, la fiancata possente con il montante posteriore tipico di ogni BMW ed il posteriore dominato dai fari a Led ad “L” che la rendono inconfondibile anche di notte), che nella dinamica e piacere di guida che sa regalare.
   Il debutto nei concessionari targati BMW è fissato per il weekend del 27 e 28 settembre con un tradizionale porte aperte. Al lancio sarà disponibile con le motorizzazioni a benzina tre cilindri da 1,5 litri e 136 CV e 4 cilindri da 2 litri e 231 CV. L’offerta a gasolio sarà per il momento limitata alla 218d da 150 CV. La gamma sarà completata entro la fine dell’anno con le versioni xDrive, una 216d che costituirà la nuova entry level e le nuove 220i e 220d. Il listino prezzi parte da 26.950 Euro per la 218i, 30.900 Euro per la 318d e 37.300 Euro per la 225i.

lunedì 15/9
ID 93485Atk
pag 17943
+

BMW ottimista su un finale d’anno positivo in Thailandia

Bangkok, 15 - Anche BMW sta accusando il pesante rallentamento del mercato thailandese che paga l’instabilità politica e un’economia stagnante nel Paese. In effetti, però, il Gruppo bavarese sta perdendo meno di quanto faccia il settore il generale tanto da aver chiuso i primi sette mesi in flessione contenuta al 2% per un totale di 4.411 unità tra BMW e MINI. La Casa rimane ottimista su un finale d’anno positivo che le dovrebbe consentire di archiviare il 2014 con un segno più. Il confronto è però con un 2013 da record con 8.147 esemplari immatricolati.

venerdì 12/9
ID 93481Atk
pag 17936

Solero nuovo Presidente di BMW Italia

San Donato M.se, 12 - Dal 1° ottobre Sergio Solero, 43 anni, sarà il nuovo Presidente e A.D. di BMW Italia. Prenderà il posto di Franz Jung che nei giorni scorsi ha annunciato il suo addio all’azienda per affrontare nuove sfide professionali. Laureato in ingegneria gestionale al Politecnico di Milano, Solero lavora per il BMW Group da 17 anni ricoprendo incarichi di prestigio quali Managing Director in Asia, direttore vendite di BMW Italia e altri ruoli nel nostro Paese e in Spagna nei settori vendite, marketing e aftersales.

venerdì 12/9
ID 93476Atk
pag 17938

BMW Roma e la mostra “Incontro con l’Arte”

San Donato M.se, 12 - Il 23 settembre, nello showroom di via Balberini, BMW Roma inaugurerà la mostra “Incontro con l’Arte” che rimarrà aperta fino al 15 ottobre. Saranno proposte le opere di tre artisti contemporanei. È il secondo appuntamento organizzato da BMW Roma nell’ambito dell’iniziativa Serate BMW Romane, ciclo di incontri culturali. Occasione ideale per presentare la Serie 2 Active Tourer.

giovedì 11/9
ID 93450Atk
pag 17934
+

BMW Serie 2 Cabrio e X6 in anteprima mondiale a Parigi

Monaco, 11 - Oltre alla riproposizione di Serie 2 Active Tourer, i8, le innovazioni del ConnectedDrive e un’esclusiva edizione speciale della Serie 7, BMW presenterà due importanti novità in anteprima mondiale al Salone di Parigi. Si tratta della Serie 2 Cabrio, che debutterà sui mercati il prossimo febbraio, e del grande SUV X6.
La Serie 2 Cabrio eleva a nuove dimensioni il tradizionale piacere di guida di casa BMW. La quattro posti erede della Serie 1 Cabrio vanta un design espressivo ed elegante e una linea bassa che a capote aperta accentua il look a ponte d’imbarcazione. Il soft-top dal comfort acustico ottimizzato è apribile e chiudibile in 20 secondi anche viaggiando fino a 50 km/h. In pole position, nella gamma motoristica, ci sarà la M235i Cabrio, versione superprestazionale a cielo aperto dotata di un 6 cilindri benzina con tecnologia M Performance TwinPower Turbo da 326 CV (cambio Steptronic sportivo ad otto rapporti in opzione, accelerazione da 0 a 100 orari in 5,2 secondi). Al lancio, saranno disponibili anche le varianti 220i da 184 CV, 228i da 245 CV e 220d da 190 CV che consuma appena 4,4 litri/100 km ed emette soltanto 116 g/km di CO2. La Serie 2 Cabrio porterà inoltre al debutto su una BMW la nuova generazione del sistema di navigazione Professional che offre l’aggiornamento gratuito dei dati di navigazione “over the air” attraverso una carta Sim.
La rinnovata X6 accentua le sue linee atletiche e migliora sia gli interni già esclusivi sia gli equipaggiamenti. Tra le dotazioni di serie, troviamo cerchi in lega da 19 pollici, comando automatico del baule posteriore e pacchetto di assistenza del guidatore Driving Assistant del ConnectedDrive. La Sports Activity Coupé (volume del bagagliaio compreso tra 580 e 1.525 litri) sarà commercializzata entro fine anno con i motori V8 da 450 CV per la xDrive50i, 6 cilindri diesel da 258 CV per la 30d e un ulteriore 6 cilindri a gasolio con tre turbocompressori da 381 CV per la M50d. Di serie il cambio Steptronic ad otto marce e a primavera 2015 esordirà la xDrive40d da 313 CV.

mercoledì 10/9
ID 93442Atk
pag 17928

BMW aumenta ancora le vendite mondiali

Monaco, 10 - Ancora un mese eccellente per le vendite mondiali del Gruppo BMW. Le immatricolazioni di agosto sono cresciute del 4,5% a 145.902 esemplari, dei quali 126.152 BMW, in aumento del 6,2%, e 19.504 MINI, in calo del 5,6%. Ottimo anche l’andamento dei primi otto mesi con un’impennata di Gruppo del 6,7% a 1.330.077 unità, di cui 1.151.904 BMW (+9,5%) e 175.658 MINI, in flessione del 9% su un anno fa.

mercoledì 10/9
ID 93443Atk
pag 17928

BMW investe 700 milioni di Euro a Monaco

Monaco, 10 - Il Consiglio dei Lavoratori ha annunciato che BMW investirà 700 milioni di Euro nei prossimi anni per migliorare il suo impianto centrale di Monaco. L’operazione consentirà di creare oltre 400 nuovi posti di lavoro nella fabbrica. Le spese serviranno ad ampliare le linee produttive e a costruire una struttura inedita dedicata alla verniciatura.

mercoledì 10/9
ID Atk4719
pag 17931
+

AlphaCity, l’alternativa smart per la mobilità aziendale

Milano, 10 - Dopo essere stato lanciato in Francia nel 2010, disponibile oggi in 9 Paesi con oltre 9.000 utilizzatori finali, il rivoluzionario corporate car sharing di Alphabet sbarca anche in Italia. Puntando su plus come efficacia, efficienza, affidabilità, accessibilità, sicurezza e sostenibilità, il nuovo servizio dedicato alle aziende riesce a coniugare al meglio il concetto di noleggio a lungo termine con quello di car sharing nelle sue evoluzioni più virtuose ed apprezzate. Se per l’azienda la mobilità dei propri collaboratori intesa come concetto a 360° sta superando la classica visione dell’auto aziendale assegnata come benefit, AlphaCity può essere la risposta più adeguata ed efficace in termini di flessibilità e praticità d’utilizzo e di contenimento dei costi.
Il servizio di corporate car sharing va a coprire infatti il target di quel 90% di collaboratori che non ha in uso esclusivo una vettura aziendale e che potrà contare su una “flotta” messa a disposizione dall’azienda ed utilizzabile dai singoli collaboratori esattamente come avviene con i più noti sistemi di car sharing destinati ai privati. Tramite una semplice interfaccia utilizzabile anche su smartphone, il dipendente può prenotare la vettura sia per gli spostamenti di lavoro che per il tempo libero, sbloccarla semplicemente tramite card posizionandola su un lettore posto sul parabrezza ed avviarla, il tutto rigorosamente keyless. Una flotta “condivisa” consente inoltre di poter scegliere il mezzo più appropriato in base all’esigenza senza averne il vincolo dell’esclusività.
Il cliente di Alphacity potrà così scoprire ad esempio tutti i vantaggi di guidare una vettura elettrica disponendo in caso di bisogno di una vettura tradizionale per gli spostamenti più lunghi ed extraurbani. Un servizio come AlphaCity consente all’azienda di razionalizzare e semplificare la gestione della mobilità grazie ad una gestione informatizzata e allo scarico sulla società erogante il servizio di tutti gli oneri relativi alla manutenzione ordinaria e straordinaria e di contenere in misura rilevante i costi relativi a taxi, rimborsi chilometrici e noleggi giornalieri, e al dipendente di poter godere di un servizio in grado di risolvere ogni esigenza di mobilità sia lavorativa che personale.
I dati evidenziano che in un mese, AlphaCity è in grado di sostituire 25 giorni di noleggio auto, 18 corse in Taxi e 42 rimborsi chilometrici. Oltre a questo l’azienda potrà utilizzare il servizio anche a scopo di incentivazione per i collaboratori stabilendo a proprio piacimento i costi relativi all’utilizzo privato delle vetture. Il progetto AlphaCity nasce integrato nelle strategie per la mobilità di BMW Group e si avvale di una flotta composta da BMW, MINI ed elettriche i3.

venerdì 5/9
ID 93373Atk
pag 17918
+

BMW ha lanciato nuova X4 in Sud Africa

Johannesburg, 5 - BMW ha avviato la commercializzazione della nuova X4 anche in Sud Africa dove è disponibile con tre motori a benzina e due diesel. La X4 è in produzione da marzo presso l’impianto culla dei SAV bavaresi, quello di Spartanburg, Sud Carolina. Secondo previsioni di IHS Automotive, la X4 “sudafricana” sarà venduta in quasi 1.200 unità nel 2015, mentre le consegne globali della gamma X arriveranno a 500 mila esemplari entro il 2020.

giovedì 4/9
ID 93349Atk
pag 17914

Jung lascia Presidenza di BMW Italia

San Donato M.se, 4 - Dopo 4 anni Franz Jung lascia la Presidenza di BMW Italia per intraprendere nuove sfide. In attesa del successore, il ruolo sarà ricoperto ad interim dall’A.D. Koch.

martedì 2/9
ID 93305Atk
pag 17906
+

BMW lancia la rinnovata X3 assemblata in India

New Delhi, 2 - Attraverso un evento organizzato presso il dealer di Noida, BMW ha lanciato in India la rinnovata X3 assemblata localmente nella fabbrica di Chennai. Al momento, il SAV medio della Casa bavarese è distribuito in India in due versioni a gasolio con trazione integrale, entrambe abbinate alla trasmissione automatica ad 8 rapporti.

martedì 2/9
ID 93313Atk
pag 17907
+

Il fascino della guida a cielo aperto della BMW M4 Cabrio

Monaco, 2 - Presentata in anteprima mondiale al Salone di New York dello scorso aprile, la nuova BMW M4 Cabrio è ormai pronta al debutto commerciale inaugurando un ulteriore capitolo nella storia della variante scoperta sportiva ad elevate performance. La M4 Cabrio offre gli stessi valori prestazionali della M3 berlina e della M4 Coupé, ma accentua attraverso il proprio carattere il look raffinato, esaltando il fascino che regala la guida sportiva a cielo aperto.
Lo stile è da coupé dinamico senza montante B a tetto chiuso, la cui apertura avviene in 20 secondi anche quando la vettura è in movimento (fino a 18 km/h). È immediatamente identificabile come membro della famiglia M3/M4 grazie al cofano motore dal caratteristico powerdome, ai marchiati specchietti retrovisori esterni dal design con base a doppie asticelle e dai passaruota anteriori e posteriori fortemente bombati che si estendono sopra i cerchi in lega da 18 pollici o 19 in opzione.
Sotto il cofano lo stesso propulsore con tecnologia M TwinPower Turbo di M3 berlina ed M4 Coupé, vale a dire un 6 cilindri in linea 3.0 da 431 CV e 550 Nm di coppia che consente alla M4 Cabrio di accelerare da 0 a 100 orari in appena 4,4 secondi in abbinamento al cambio opzionale a doppia frizione M a sette rapporti, a fronte di consumi ed emissioni di CO2 tutto sommato contenuti a rispettivamente 9,1 litri/100 km e 213 g/km (8,7 e 203 con l’automatico). Analogamente alle altre versioni M, anche sulla M4 Cabrio la BMW ha applicato il lightweight design intelligente con cofano motore e sezioni anteriori delle fiancate in alluminio e con l’ampio ricorso alla fibra di carbonio. Il tutto ha consentito di ridurre il peso di 60 kg rispetto alla precedente M3 Cabrio. Tra le dotazioni esclusive, spiccano differenziale sportivo M e servosterzo elettromeccanico.

5/8
ID 93259Atk
pag 17896

Trimestrale e semestrale da record per il Gruppo BMW

Monaco, 5 - Il Gruppo BMW si conferma in buona salute e archivia sia un’ottima trimestrale sia un positivo primo semestre. Partiamo dal bilancio relativo al secondo trimestre durante il quale la Casa bavarese ha realizzato un utile netto in crescita del 27,2% rispetto allo stesso periodo dell’esercizio precedente a 1,771 miliardi di Euro, profitti operativi in aumento del 26% a 2,603 miliardi e ricavi da 19,905 miliardi di Euro, l’1,8% in più. Da record i volumi di vendita globali che hanno guadagnato il 5,3% per un totale di 533.187 unità, delle quali 458.088 BMW (in crescita dell’8,3%), 74.028 MINI (-10,4% in attesa dei riscontri della nuova generazione) e 1.071 Rolls-Royce (+28,6%).
Per quanto riguarda il primo semestre, il fatturato si è impennato del 2,8% a 38,140 miliardi di Euro anche grazie alle immatricolazioni globali da primato con complessivi 1.020.211 esemplari, di cui 886.347 BMW (+10,2%), 131.896 MINI (-11,4%) e 1.968 Rolls-Royce (+33,4%). È la prima volta che il Gruppo supera il traguardo di 1 milione di esemplari a metà anno confermandosi sulla strada giusta per consolidare la leadership premium ed andare oltre i 2 milioni di veicoli annuali. Da gennaio a giugno, l’utile netto è aumentato del 19,6% a 3,233 miliardi di Euro e i profitti operativi sono cresciuti del 14,4% a 4,693 miliardi. Soddisfacente il trend dell’elettrica i3, a breve anche in Cina.

5/8
ID 93266Atk
pag 17897
+

Avviata produzione di nuova X6 in USA

Spartanburg, 5 - La produzione della seconda generazione della BMW X6 è ufficialmente scattata nei giorni scorsi presso lo stabilimento di Spartanburg, Sud Carolina. La prima unità a lasciare le catene di montaggio della fabbrica americana è stata una versione xDrive 35i di colore esterno Sophisto Gray, con interni in pelle nera e destinata ad un concessionario BMW in Cina. La X6 è assemblata esclusivamente nell’impianto di Spartanburg ed è distribuita in oltre 140 mercati internazionali. Della prima generazione, che ha esordito nel 2008, ne sono stati prodotti 265 mila esemplari.

30/7
ID 93167Atk
pag 17883

BMW aumenterà produzione in Thailandia

Bangkok, 30 - Nonostante il crollo delle vendite causato dalla grave instabilità politica, i costruttori continuano a credere nello sviluppo del mercato thailandese, fino allo scorso anno giudicato il più promettente di tutto il Sud-Est asiatico (ora lo è l’Indonesia). È il caso del Gruppo BMW che ha annunciato un investimento dell’equivalente di quasi 10 milioni di Euro per migliorare la logistica della fabbrica di Rayong, l’unica al mondo del Gruppo bavarese ad assemblare BMW, MINI e le moto della divisione Motorrad. La Casa conta di incrementare la capacità produttiva di autovetture dalle 8.880 unità dello scorso anno ad oltre 10 mila entro la fine del 2015. Nello stabilimento thailandese, il Gruppo costruisce le BMW Serie 5, Serie 7, X1 e X3 e la MINI Countryman, ma a breve lancerà anche Serie 3, Serie 3 Gran Turismo e X5. Le vendite locali della Casa hanno registrato nel primo semestre una flessione contenuta del 4% sullo stesso periodo del 2013 per complessivi 3.720 esemplari.

29/7
ID 93139Atk
pag 17879
+

Una i9 per il centenario BMW nel 2016?

Francoforte, 29 - BMW potrebbe regalarsi una versione migliorata della i8 per festeggiare il suo centenario nel 2016. Lo sostiene Auto Motor und Sport, secondo le cui fonti la vettura si chiamerà i9, sarà dunque sempre una ibrida plug-in e promette prestazioni di assoluto rilievo, anche in confronto alla stessa supersportiva “verde” i8. Si prevede che la futura i9 accelererà da 0 a 100 orari addirittura in meno di 4 secondi.

24/7
ID 93086Atk
pag 17865
+

BMW lancia in India la ActiveHybrid 7

Gurgaon, 24 - BMW ha avviato la commercializzazione della ActiveHybrid 7 in India con l’obiettivo di rendere sempre più ecosostenibile la gamma, senza ovviamente sperare in risultati di vendita da svolta. La vettura dispone di una tecnologia ibrida all’avanguardia che combina un motore a benzina con uno elettrico e le batterie agli ioni di litio. Il responsabile del BMW Group India, Philipp von Sahr, ha anticipato l’imminente lancio nel Paese delle nuove M.

23/7
ID 93060Atk
pag 17862
+

CO2: BMW difende la scelta della X7

Londra, 23 - Il responsabile vendite e marketing, Ian Robertson, ha difeso in un’intervista al Financial Times la decisione del Gruppo BMW di ampliare la gamma dei SAV prodotti a Spartanburg, Sud Carolina, con la futura X7. Al momento dell’annuncio, infatti, non sono state poche le obiezioni al progetto perché non in linea con le normative stringenti sulle emissioni di CO2. “Grazie alle ultime tecnologie, l’efficienza non sarà penalizzata”.

22/7
ID Atk4692
pag 17858

Prezzi compresi tra 27.950 e 41.550 Euro

Innsbruck, 22 - L’adozione della trazione anteriore sulla Serie 2 Active Tourer non influisce minimamente sulla classica dinamica e sulla tradizionale esaltante esperienza di guida tipica delle BMW. L’assetto sviluppato ex-novo con asse anteriore a snodo unico centrale e asse posteriore multilink combina agilità e fedeltà di traiettoria con un elevato livello di stabilità di guida e di comfort delle sospensioni. L’asse anteriore del nuovo MPV (che trasmette la forza motrice) è stato tarato con la massima precisione per garantire anche un feedback dello sterzo incredibilmente puntuale.
Disponibile negli allestimenti Advantage, Sport e Luxury, la vettura andrà all’assalto del segmento premium dei monovolume (la vera sfidante è la Mercedes Classe B) affidandosi ad un listino prezzi competitivo compreso tra 27.950 e 41.550 Euro. Da fine anno, la gamma si comporrà anche del modello M Sport caratterizzato da un pacchetto di aerodinamica M, dalla Shadow Line lucida, dall’assetto M Sport, dai cerchi in lega da 17 o 18 pollici, dai sedili sportivi con rivestimenti particolari e dal volante in pelle M.
La nuova Serie 2 Active Tourer (presentata in anteprima mondiale al Salone di Ginevra dello scorso marzo) è destinata a raggiungere anche il mercato americano una quindicina di mesi dopo l’esordio europeo (avrà specifiche differenti rispetto al Vecchio Continente sulla falsariga di quanto già fatto con la X1). La produzione della vettura è scattata recentemente presso lo stabilimento di Lipsia.

22/7
ID Atk4693
pag 17858
+

Serie 2 Active Tourer: il 1° MPV “anteriore” by BMW

Innsbruck, 22 - Dopo cinque anni di intenso sviluppo la grande e attesa svolta BMW della trazione anteriore e del segmento dei monovolume è una realtà. Esordisce infatti la nuova Serie 2 Active Tourer, presentata sulle montagne austriache di Solden per quella che è stata la conferenza stampa più in alto mai organizzata dal Gruppo bavarese (2.100 metri di quota). D’altronde, la montagna rappresenta uno dei luoghi di elezione per le attività outdoor che richiedono spesso attrezzature specifiche e ingombranti e dove la Serie 2 Active Tourer dà il meglio di sè.
Caratterizzata da un Cx da primato di 0,26, il monovolume punta su una moderna trazione anteriore che soddisfa tutti i criteri di guida attiva di un modello BMW promettendo di non far rimpiangere le tradizionali doti della trazione posteriore di Monaco. Il passo di 2,67 metri e una linea del tetto più elevata consentono di utilizzare l’abitacolo in modo ottimale e di regalare una sensazione di spaziosità mai conosciuta fino ad oggi. Il guidatore e il passeggero anteriore beneficiano di una posizione di seduta più alta rispetto ad una berlina per una conseguente vista eccellente e un agevole accesso a bordo. Abbattendo il sedile anteriore si può portare all’interno dell’abitacolo un carico passante lungo fino a 2,40 metri. Il sedile posteriore scorrevole e sdoppiato nel rapporto 60:40 è abbattibile nel rapporto 40:20:40 grazie ad un comando elettrico posizionato sul lato del vano bagagli. A richiesta, gli interni sono completati da un grande tetto panoramico che offre una luminosità ancora più intensa. Notevole anche il volume del bagagliaio, variabile da 468 a 1.510 litri.
Al lancio del 27 settembre, la nuova Serie 2 Active Tourer sarà disponibile con tre potenti e leggeri motori a 3 e 4 cilindri, di nuova generazione, già rispettosi delle normative Euro 6 e caratterizzati da consumi ridotti. Il nuovo 3 cilindri benzina celebra la sua anteprima su un modello del core-brand BMW ed equipaggia la 218i di 1,5 litri da 136 CV con consumi limitati a 5,2 litri/100 km ed emissioni di CO2 contenute a 120 g/km. Fa ancora meglio, in termini di efficienza, il 4 cilindri turbodiesel della 218d 2.0 da 150 CV che taglia ulteriormente i consumi a 4,3 litri/100 e le emissioni di CO2 a 114 g/km. Al top di gamma si posiziona la 225i dotata di un 4 cilindri Twin-Power Turbo di 2 litri da 231 CV che, abbinato di serie al cambio Steptronic ad otto rapporti, consente di raggiungere una velocità massima di 240 km/h e di accelerare da 0 a 100 orari in soli 6,6 secondi. Entro la fine dell’anno, l’offerta sarà arricchita con un 3 cilindri a gasolio di 1,5 litri e con le versioni xDrive equipaggiate con la trazione integrale BMW.
Il comfort di marcia è esaltato dalla straordinaria silenziosità. Il motore della 218d si avverte appena nell’abitacolo e quello della 225i si sente soltanto oltre i 4.000 giri quando si percepisce tutta la grinta di cui è capace la nuova Serie 2 per le famiglie. È maneggevole e precisa e lo sterzo non risente minimamente della trazione sull’asse anteriore.

17/7
ID 92975Atk
pag 17844
+

Capacità cinese BMW salirà a 400 mila unità

Pechino, 17 - BMW rilancia la sfida in Cina. Dopo aver annunciato l’estensione fino al 2028 della joint venture con Brilliance, la Casa prevede ora di incrementare la capacità produttiva locale dalle attuali 300 mila a circa 400 mila unità nel 2016 sfruttando l’arricchimento di gamma. BMW raddoppierà infatti l’offerta da tre a sei modelli e tra le novità ci saranno un’entry level sotto la Serie 3 e una variante della X3. Dal 2016, BMW produrrà inoltre in loco motori benzina a 3 e 4 cilindri.

16/7
ID 92967Atk
pag 17840
+

BMW aperta a condividere la sua tecnologia elettrica

Seul, 16 - Al pari di quanto già preannunciato da Tesla, anche BMW apre alla possibilità di condividere la sua tecnologia elettrica con altri costruttori con il chiaro obiettivo di generare economie di scala nel settore. Lo ha fatto capire il responsabile acquisti del Gruppo bavarese, Klaus Draeger, in occasione della cerimonia organizzata in Corea per il rafforzamento della partnership tra BMW e Samsung SDI nella fornitura di celle delle batterie agli ioni di litio. Una condivisione con altre Case consentirebbe di ridurre notevolmente gli ancora eccessivi costi delle batterie. BMW è soddisfatta dell’andamento vendite della i3, in attesa dei riscontri sulla i8.

16/7
ID 92948Atk
pag 17843

Sussidiaria di Brilliance assembla 4 cilindri BMW

Pechino, 16 - Mianyang Xinchen Engine Machinery Company, una sussidiaria della cinese Brilliance, ha avviato la produzione del motore 4 cilindri turbo targato BMW presso la fabbrica di Mianyang, regione del Sichuan. I propulsori 4 cilindri sono destinati ad equipaggiare sia modelli BMW (che come noto vanta una joint venture con Brilliance) sia vetture dei brand Zhonghua e Jinbei del Gruppo cinese. Target 2014 di 10 mila motori.

Mostra altre 25.