Filtra le news
Foto
Tabella
Autolink News
lunedì 21/7
ID 93018Atk
pag 17852
+

Fiat manterrà gli attuali ritmi di crescita produttiva in Polonia

Varsavia, 21 - Fiat ha chiuso il primo semestre incrementando dell’11% la produzione presso lo stabilimento polacco di Tychy. Un buon risultato che sembra destinato a proseguire anche in questa seconda parte dell’anno, sebbene non siano stati forniti dettagli numerici. Tra i modelli, spicca la 500, assemblata nel periodo da gennaio a giugno in oltre 100 mila esemplari. I responsabili della fabbrica hanno confermato che il prossimo anno la Ford Ka continuerà ad essere costruita a Tychy, smentendo alcune recenti indiscrezioni. L’obiettivo è aumentare i livelli di assemblaggio a Tychy fino a raggiungere le 300 mila unità l’anno grazie al fatto che, nonostante un'Europa non del tutto fuori dalla crisi, la domanda dei modelli prodotti a Tychy si sta mantenendo decisamente elevata,

lunedì 21/7
ID 93023Atk
pag 17852
+

Audi A3 assemblata anche in sito indiano

New Delhi, 21 - Audi vuole rafforzare la sua leadership premium nell’emergente mercato indiano e ha avviato la produzione della nuova A3 presso l’impianto di Aurangabad del Gruppo Volkswagen dove vengono prodotte anche le Skoda. La produzione della A3 è tutta incentrata nella fabbrica, mentre gli altri modelli Audi costruiti localmente (dalla A4 alla A6 fino ai SUV Q3, Q5 e Q7) beneficiano di componenti esterni. La A3 dovrebbe consentire ad Audi di incrementare ulteriormente le vendite indiane.

lunedì 21/7
ID 93024Atk
pag 17852
+

Kia aumenta produzione di Carnival

Seul, 21 - La nuova Carnival sta riscuotendo un successo superiore alle attese (circa 400 esemplari venduti al giorno) e Kia ha così deciso di incrementarne la produzione. Coinvolta la fabbrica di Gwangmyeong, provincia di Gyeonggi, dove sono assemblate anche Pride e K9. Se il trend dovesse proseguire, Carnival diventerà la bestseller Kia.

lunedì 21/7
ID 93016Atk
pag 17853
+

Honda avvierà produzione dell’HR-V in Indonesia

Jakarta, 21 - A partire dai primi mesi del prossimo anno Honda avvierà la produzione dell’HR-V in Indonesia. Sarà disponibile in due varianti, una a benzina di 1,5 litri e l’altra a gasolio di 1,8 litri. Il debutto di HR-V nell’emergente mercato del Sud-Est asiatico sarà anticipato dalla presentazione in anteprima all’International Motor Show di Jakarta, in programma a settembre. Honda è attualmente attiva nel Paese con gli stabilimenti di Jakarta e di Karawang (West Java) che ricevono la maggior parte dei componenti dalle fabbriche in Thailandia e Giappone e che assemblano i modelli Mobilio e Brio.

venerdì 18/7
ID 92999Atk
pag 17848
+

La nuova MINI in produzione anche alla NedCar di Born

Born, 18 - La nuova MINI Hatch è ora in produzione anche presso lo stabilimento olandese NedCar di Born gestito da VDL che lo ha acquisito tempo fa da Mitsubishi. La linea di Born si affianca così alla fabbrica centrale di Oxford dove la nuova MINI è assemblata dallo scorso novembre. L’uscita del primo esemplare è stata festeggiata alla presenza del Re d’Olanda, Willem-Alexander. Con l’avvio produttivo a Born, MINI diventa l’unica Casa a far costruire veicoli di serie sotto contratto nei Paesi Bassi. I circa 2.000 lavoratori dell’impianto già quest’anno dovrebbero produrre le MINI in un numero a cinque cifre, anche se non sono stati specificati i dettagli.

venerdì 18/7
ID 93002Atk
pag 17848

Opel avvia assemblaggio di nuovi motori in Ungheria

Budapest, 18 - Opel ha organizzato una speciale cerimonia per festeggiare l’avvio produttivo della nuova famiglia di piccoli motori benzina presso lo stabilimento ungherese di Szentgotthárd. Il propulsore 3 cilindri 1.0 Ecotec Turbo a iniezione diretta da 115 CV si affianca così ad altre due diverse motorizzazioni sulla linea della fabbrica magiara e rappresenta solo il primogenito di questa nuova gamma di motori compatti a benzina. Esordirà sulla nuova Adam Rocks e più tardi (entro fine anno) anche sulla nuova Corsa nella variante da 90 CV. Entro il 2018, Opel lancerà 27 nuovi modelli e 17 nuovi motori.

venerdì 18/7
ID 93008Atk
pag 17848

Produzione Russia in calo dell’1,3%

Mosca, 18 - La produzione auto russa ha registrato a giugno una flessione dello 0,5% a 160 mila esemplari che portano il totale del primo semestre a 920 mila unità, l’1,3% in meno. I modelli più assemblati sono targati Lada, in particolare la Granta.

venerdì 18/7
ID 92985Atk
pag 17850
+

Produzione Saab ferma fino a settembre

Stoccolma, 18 - La mancanza di fondi del consorzio National Electric Vehicle Sweden impedisce il ripristino delle attività produttive di Saab presso lo stabilimento di Trollhättan. I vertici della società hanno appena annunciato che le operazioni di assemblaggio non riprenderanno prima di settembre e hanno aggiunto di essere in trattative con due compagnie asiatiche per un accordo che possa consentire un minimo di azione per riavviare la produzione e lo sviluppo di Saab. Rimane quindi in stand-by anche il progetto “elettrico”.

venerdì 18/7
ID 92991Atk
pag 17850

GM considera attività in Bielorussia

Minsk, 18 - General Motors starebbe considerando l’eventualità di avviare la produzione di propri modelli in Bielorussia. Lo ha anticipato il responsabile della società locale Ap Zat Unison, Valyantsin Pikul. L’azienda già assembla veicoli Ford e Kia presso una fabbrica situata nel villaggio di Abchak, alle porte della capitale Minsk.

giovedì 17/7
ID 92975Atk
pag 17844
+

Capacità cinese BMW salirà a 400 mila unità

Pechino, 17 - BMW rilancia la sfida in Cina. Dopo aver annunciato l’estensione fino al 2028 della joint venture con Brilliance, la Casa prevede ora di incrementare la capacità produttiva locale dalle attuali 300 mila a circa 400 mila unità nel 2016 sfruttando l’arricchimento di gamma. BMW raddoppierà infatti l’offerta da tre a sei modelli e tra le novità ci saranno un’entry level sotto la Serie 3 e una variante della X3. Dal 2016, BMW produrrà inoltre in loco motori benzina a 3 e 4 cilindri.

giovedì 17/7
ID 92970Atk
pag 17846
+

Mazda avvia produzione della 2

Hiroshima, 17 - È ufficialmente iniziata la carriera della quarta generazione della Mazda2, già venduta in oltre 2,4 milioni di esemplari dal 1996 ad oggi. Mazda ha infatti avviato la produzione della piccola compatta presso lo stabilimento Hofu Plant n.1 di Yamaguchi, in attesa della commercializzazione che scatterà in autunno, dapprima in Giappone dove la 2 è conosciuta come Demio. La nuova vettura sarà la quarta Mazda ad adottare le innovative tecnologie firmate SkyActiv e il nuovo Kodo Design dopo CX-5, Mazda6 e Mazda3.

giovedì 17/7
ID 92972Atk
pag 17846
+

Peugeot produrrà 301, 308 e 508 in Nigeria

Parigi, 17 - Il Gruppo PSA e Pan Nigeria Limited hanno siglato un accordo per la produzione e la distribuzione di modelli Peugeot in Nigeria. La prima vettura frutto dell’intesa sarà la world car 301, la cui produzione scatterà nei prossimi mesi presso la fabbrica nigeriana di Kaduna. Successivamente, Pan Nigeria Limited si occuperà dell’assemblaggio anche delle Peugeot 308 e 508. Dal canto suo, la Casa francese organizzerà una rete di vendita altamente qualitativa e articolata inizialmente su una dozzina di showroom locali.

mercoledì 16/7
ID 92964Atk
pag 17840
+

Audi: terza linea in Ungheria per la TT

Budapest, 16 - A partire da metà agosto Audi introdurrà una terza linea di assemblaggio presso lo stabilimento ungherese di Gyor in vista del lancio della terza generazione della TT. La fabbrica vanta attualmente una capacità produttiva di circa 160 mila esemplari l’anno suddivisi tra TT Coupé e Roadster, A3 Sedan e A3 Cabriolet. L’impianto, situato a circa 120 km dalla capitale Budapest, sta beneficiando di investimenti Audi da oltre 900 milioni di Euro che saranno completati entro la fine dell’anno. Investimenti che però hanno attirato l’attenzione della Commissione UE, desiderosa di vederci chiaro soprattutto sul sostegno economico al progetto garantito dal Governo magiaro. Nel 2013, il sito di Gyor ha prodotto 42.851 vetture e 1,93 milioni di motori.

mercoledì 16/7
ID 92965Atk
pag 17840
+

Porsche consolida produzione Boxster

Francoforte, 16 - Porsche investirà ulteriori 400 milioni di Euro per consolidare i ritmi produttivi di Boxster e Cayman nello stabilimento centrale di Zuffenhausen, da dove esce anche la 911. La produzione supplementare di Boxster e Cayman proseguirà nel frattempo anche nell’impianto di Osnabrück del Gruppo Volkswagen almeno fino al 2016. La fabbrica di Osnabrück, infatti, ospita l’assemblaggio di alcuni modelli Porsche quando la capacità di Zuffenhausen e di altri siti Porsche è piena. Ad esempio, dalla prossima estate è già stato deciso (lo ha fatto il Gruppo VW) che l’impianto accoglierà lo sport utility Cayenne per una produzione annuale di circa 20 mila esemplari in modo da togliere pressione alla fabbrica di Lipsia, quella principale per il SUV.

mercoledì 16/7
ID 92941Atk
pag 17841

Domanda debole, GM allunga lo stop estivo in impianto russo

Mosca, 16 - Da oggi fino al 15 agosto. Sarà molto più lunga del solito la sospensione estiva imposta da General Motors ai lavoratori dello stabilimento russo di San Pietroburgo a causa della debolezza della domanda del mercato locale sulla quale incide anche il deprezzamento del rublo. La situazione dovrebbe migliorare nel 2015 quando GM conta di rafforzare la capacità della fabbrica dalle attuali 98 mila a circa 230 mila esemplari.

mercoledì 16/7
ID 92958Atk
pag 17842

Ford e Toyota: stop in Sud Africa

Johannesburg, 16 - Il prolungato sciopero dei metalmeccanici locali costringe anche Ford e Toyota ad interrompere la produzione in Sud Africa (nei rispettivi impianti di Pretoria e di Durban). Le proteste coinvolgono circa 220 mila membri dell’unione sindacale Numsa che chiedono un incremento salariale annuale tra il 12 e il 15%.

mercoledì 16/7
ID 92959Atk
pag 17842
+

Honda assembla la Acura TLX in Ohio

Marysville, 16 - Honda ha lanciato la produzione della Acura TLX presso lo stabilimento di Marysville, Ohio. Secondo il direttore della fabbrica, Rob May, l’obiettivo di Honda è assemblare tra i 50 mila e i 60 mila esemplari l’anno della lussuosa Acura che in USA sfiderà i modelli premium di Lexus e BMW. Acura TLX è una berlina media più grande della ILX e più piccola della RLX.

mercoledì 16/7
ID 92948Atk
pag 17843

Sussidiaria di Brilliance assembla 4 cilindri BMW

Pechino, 16 - Mianyang Xinchen Engine Machinery Company, una sussidiaria della cinese Brilliance, ha avviato la produzione del motore 4 cilindri turbo targato BMW presso la fabbrica di Mianyang, regione del Sichuan. I propulsori 4 cilindri sono destinati ad equipaggiare sia modelli BMW (che come noto vanta una joint venture con Brilliance) sia vetture dei brand Zhonghua e Jinbei del Gruppo cinese. Target 2014 di 10 mila motori.

martedì 15/7
ID 92935Atk
pag 17836
+

VW ha scelto il Tennessee per nuovo SUV a sette posti

Wolfsburg, 15 - Il board dei direttori di Volkswagen Group of America ha scelto la fabbrica di Chattanooga, Tennessee, quale sede produttiva del nuovo SUV a sette posti destinato al mercato nordamericano. Battuta la concorrenza dello storico stabilimento messicano di Puebla. Il progetto comporterà un investimento di circa 900 milioni di dollari, darà lavoro a 2.000 nuovi addetti e l’avvio dell’assemblaggio del modello è previsto per la fine del 2016 ad affiancare l’altra unica vettura costruita a Chattanooga, vale a dire la Passat con specifiche locali. Parte dunque la seconda fase della campagna americana di Volkswagen e in particolare del sito nel Tennessee. Oltre all’investimento per la produzione del nuovo SUV, che si baserà sulla concept CrossBlue esposta in anteprima al Naias di Detroit di gennaio 2013, VW spenderà altri 600 milioni di dollari per creare, sempre a Chattanooga, un centro ricerca e sviluppo e un centro pianificazione prodotti dando lavoro a 200 qualificati ingegneri. L’obiettivo del Gruppo VW è aumentare le vendite USA a 800 mila unità nel 2018.

martedì 15/7
ID 92937Atk
pag 17836
+

Hyundai ha prodotto 1 milione di unità in impianto turco

Istanbul, 15 - Hyundai festeggia la produzione del primo milionesimo esemplare nello stabilimento turco di Izmit gestito dalla consolidata joint venture Hyundai Assan Otomotiv Sanayi. Per l’occasione è stata organizzata una speciale cerimonia alla quale hanno preso parte top executive della società e i lavoratori della fabbrica che hanno applaudito l’uscita dalle catene di montaggio di una i10 destinata ad un cliente tedesco. Lo scorso anno, Hyundai Assan ha investito poco più di 600 milioni di dollari per raddoppiare la capacità produttiva di Izmit ad oltre 200 mila veicoli l’anno grazie al debutto della nuova i10 ad affiancare la i20.
La creazione di Hyundai Assan Otomotiv Sanayi risale al 1997 quando la Casa coreana diede di fatto il via al suo programma di globalizzazione che si è poi concretizzato negli anni a venire in altri sei impianti produttivi oltre i confini coreani. La fabbrica opera oggi su tre linee e nel primo semestre ha già assemblato circa 100 mila vetture, oltre la metà delle quali i10 (quasi 90 mila unità sono esportate in 30 mercati internazionali). Grazie al decisivo contributo della fabbrica ceca di Nosovice, la capacità europea di Hyundai supererà le 500 mila unità l’anno.

martedì 15/7
ID 92940Atk
pag 17836
+

Dacia stima produzione in flessione a Pitesti

Bucarest, 15 - Dopo aver assemblato oltre 342 mila veicoli lo scorso anno, livello vicinissimo all’effettiva piena capacità di 350 mila unità, la produzione Dacia nell’impianto romeno di Pitesti è destinata a chiudere il 2014 in flessione a circa 320 mila esemplari. Secondo il direttore generale della fabbrica, Nicolas Maure, il leggero calo sarà da attribuire alla domanda declinante da alcuni mercati come ad esempio Turchia e Algeria. Pitesti è lo stabilimento più importante per Dacia e nel 2013 ha beneficiato del rinnovamento di Sandero e Logan. Secondo stime di IHS Automotive, la produzione 2014 sarà inferiore rispetto alle previsioni della stessa Dacia.

martedì 15/7
ID 92929Atk
pag 17839
+

Datsun on-Do prodotta da AvtoVaz

Mosca, 15 - Sfruttando la partnership con l’Alleanza Renault-Nissan, dalla fabbrica AvtoVaz di Togliatti è uscito il primo esemplare della Datsun on-Do, realizzata per il mercato russo. Le consegne inizieranno a fine estate attraverso una rete locale di 25 showroom dedicati.

lunedì 14/7
ID 92924Atk
pag 17832
+

Chiusa l’era dell’attuale XC90 nella fabbrica di Torslanda

Goteborg, 14 - Nei giorni scorsi è stata prodotta nella fabbrica di Torslanda l’ultima unità dell’attuale generazione della Volvo XC90. Una storia durata dodici anni durante i quali la vettura è stata assemblata complessivamente in 636.143 esemplari. Lo stabilimento è ora pronto per l’avvio produttivo della nuova generazione della XC90 (dai primi mesi del 2015), la prima Volvo sviluppata sulla nuova architettura SCA. La fine della XC90 di oggi, peraltro, riguarda solo l’impianto di Torslanda perché l’attuale serie continuerà ad essere costruita nella fabbrica cinese di Daqing fino al termine dell’anno e distribuita esclusivamente in Cina con la denominazione XC Classic. L’ultima XC90 uscita dalle catene di montaggio del sito vicino a Goteborg andrà direttamente al Museo Volvo.
Era la fine degli anni novanta quando l’allora responsabile vendite di Volvo in USA, Hans-Olov Olsson (ancora oggi nel board dei direttori della Casa svedese), convinse il Presidente Tuve Johannesson ad investire nello sviluppo di un nuovo SUV. Il progetto prese corpo nell’estate del 1998 partendo dalla stessa piattaforma della S80 e si concretizzò ufficialmente nel 2002 con la presentazione in anteprima globale al Naias di Detroit di gennaio. Il picco di vendite del modello fu raggiunto nel periodo dal 2004 al 2007 con circa 85 mila esemplari ogni anno e il principale mercato della XC90 è sempre stato quello americano con il record del 2004 di 38.800 vetture.

lunedì 14/7
ID 92912Atk
pag 17834

Samsung SDI produrrà sempre più batterie

Seul, 14 - Samsung SDI è una società coreana specializzata nella produzione di celle di batterie destinate alle auto elettriche e plug-in. Fornisce i suoi prodotti a numerose Case e ai suoi modelli, come ad esempio la BMW i3, e attualmente gestisce tre linee di assemblaggio da dove escono circa 900 mila celle al mese. Ora il Gruppo, per soddisfare la crescente domanda di vetture con alimentazioni alternative, prevede di rafforzare i ritmi di produzione creando una linea ulteriore da completare entro la fine dell’anno in Corea.

lunedì 14/7
ID 92915Atk
pag 17834

Produzione Turchia verso nuovo primato

Istanbul, 14 - La ripresa della domanda in Europa sta favorendo anche il boom produttivo in Turchia e il conseguente boom delle esportazioni. Il Paese della Mezzaluna si avvia infatti a battere il nuovo record assoluto, come anticipato dall’Associazione OSD che stima un totale di 1,25 milioni di esemplari costruiti per l’intero 2014 rispetto agli 1,13 milioni dello scorso anno e oltre 900 mila veicoli esportati. Il record attuale della produzione risale al 2011 con 1,19 milioni di esemplari. D’altronde, essere il ponte tra Europa ed Asia è un fattore importante per l’industria delle quattro ruote in Turchia e se le domanda tira tutto è più semplice.

Mostra altre 25.