Filtra le news
Foto
Tabella
Autolink News
ieri
ID 94102Atk
pag 18056

Produzione Russia in flessione del 18,1%

Mosca, 24 - la produzione auto russa ha registrato a settembre una flessione del 18,1%. Male anche l’andamento nei nove mesi con un calo del 6,2% sullo stesso periodo 2013 a 1,3 milioni di veicoli.

ieri
ID 94103Atk
pag 18056
+

Sito cinese non inficerà produzione JLR in GB

Halewood, 24 - L’avvio produttivo del­la Range Rover Evoque nel pri­mo stabilimento cinese di Jaguar Land Ro­ver non avrà alcun effetto sull’andamento dell’assemblaggio del SUV nel suo storico impianto di Hale­wood. Ritmi di produzione che peraltro sono a livelli boom ad Ha­lewood. Lo scorso anno, dalla fabbrica inglese sono uscite 180 mila uni­tà tra la Evoque e la Freelander.

ieri
ID 94105Atk
pag 18056
+

Uscita la prima Mazda2 da impianto messicano

Hiroshima, 24 - Mazda ha ufficialmente avviato le attività produttive della nuova 2 presso lo stabilimento messicano di Salamanca. Nello stesso tempo, è stata quasi completata la struttura interna dedicata ai motori. Entro l’anno fiscale che si chiuderà il 31 marzo del 2016, la capacità produttiva dell’impianto salirà a circa 250 mila unità l’anno.

ieri
ID 94107Atk
pag 18056
+

PSA-Mitsubishi a 50 mila unità prodotte in Russia

Mosca, 24 - La joint venture rus­sa tra il Gruppo PSA e Mitsubishi chiuderà il 2014 producendo circa 50 mila esemplari nello stabilimento di Kaluga. Non sono stati svelati i dettagli produttivi dei singoli brand. Nel 2015, i ritmi di assemblaggio saranno probabilmente inferiori, seppur di poco.

ieri
ID 94097Atk
pag 18057
+

Il 12 dicembre ultima Opel prodotta a Bochum

Francoforte, 24 - La storica fabbrica Opel di Bochum è ormai giunta al capolinea per quanto riguarda la produzione automobilistica. GM Eu­rope (che ha deciso di chiudere per ritornare al profitto) ne ha messo in vendita le strutture e la società in­ca­ricata di gestire la transazione, Maynards, ha annunciato che l’ultima vettura uscirà dal­le catene di montaggio del­l’impianto tedesco il prossimo 12 dicembre.
La vendita coinvolgerà va­rie strutture del sito, ma non le linee di assemblaggio veicoli in quanto la produzione è stata ormai quasi del tutto trasferita in altre fabbriche te­desche di Opel (rimangono Zafira Tourer e Classic). Per il mo­mento, si sarebbero già fatte avan­ti aziende di Euro­pa, Turchia, India e Thai­lan­dia. L’impianto di Bo­chum è stato aperto nel 1962 (con la Kadett) ed era il più grande in Europa.

ieri
ID 94085Atk
pag 18058
+

Nuova Wrangler dovrebbe rimanere a Toledo, Ohio

Detroit, 24 - Secondo fonti raccolte da Automotive News, la futura generazione del­la Jeep Wrangler dovrebbe rimanere nell’impianto di Toledo, Ohio, culla storica del fuoristrada a stelle e strisce. L’indi­scre­zione dovrebbe fu­gare i dubbi nati al Salone di Parigi quando l’A.D. di FCA, Sergio Mar­chionne, aveva ipotizzato che la nuova Wran­gler avrebbe po­tuto adottare una carrozzeria in alluminio, soluzione che penalizzerebbe la fabbrica di To­ledo, non in grado di soddisfare la novità senza massicci investimenti.

ieri
ID 94088Atk
pag 18058

Nissan potrebbe produrre le EV in Thailandia dal 2020

Bangkok, 24 - Nissan potrebbe avviare la produzione delle elettriche in Thailandia dal prossimo decennio. Trattative in tal sen­so sono già in corso tra i top executive della divisione locale della Casa nipponica e il Ministero dell’Industria e dei Trasporti di Bangkok. Ma prima di considerare la produzione EV in Thailan­dia, Nissan vuole rendere più abbordabili i costi delle batterie.

giovedì 23/10
ID 94072Atk
pag 18052
+

TT Roadster in produzione in Ungheria da novembre

Budapest, 23 - Il prossimo 5 no­vembre Audi avvierà la produzione della terza generazione del­la TT Roadster nello stabilimento ungherese di Gyor dove affiancherà la versione Coupé. La fabbrica magiara viaggerà su tre linee di assemblaggio e alla piena capacità per incrementare la produzione rispetto ai 40 mila e­semplari dello scorso anno.

giovedì 23/10
ID 94073Atk
pag 18052
+

Volvo: 800 mila unità prodotte nel 2020

Goteborg, 23 - In occasione del recente forum annuale dei fornitori, il Presidente Hakan Sa­muelsson ha confermato l’obiettivo Vol­vo di incrementare la produzione globale a circa 800 mila veicoli entro il 2020. Un contributo chiave arriverà dal­la Cina dove la Casa svedese conta di assemblare 200 mila unità e già 80 mi­la quest’anno.

giovedì 23/10
ID 94075Atk
pag 18052

Produzione GB: miglior livello dal 2008

Londra, 23 - Nonostante il leggero calo di settembre a 137.068 esemplari, la produzione britannica ha chiuso i primi nove mesi con il miglior risultato dal 2008. Come anticipato dal­l’Associa­zio­ne Smmt, da inizio anno sono state assemblate 1.132.017 unità, lo 0,6% in più. Export sostanzialmente stabile a 884.124 veicoli.

giovedì 23/10
ID 94080Atk
pag 18054
+

Ford ha prodotto 3 milioni di diesel compatti in Europa

Colonia, 23 - Ford ha centrato il prestigioso traguardo di 3 milioni di motori diesel compatti prodotti in Europa. La pietra miliare si deve a un TDCi di 1,5 litri, il più giovane componente della famiglia dei propulsori a gasolio della Casa a basse emissioni e ad alta efficienza. Il motore n. 3 milioni è stato assemblato presso la fabbrica britannica di Dagenham, centro di eccellenza nel campo della ricerca e dell’innovazione. Il TDCi 1.5 è già disponibile su Fiesta e B-Max declinato nella potenza di 75 CV, mentre la versione aggiornata da 120 CV esordirà a bordo delle nuove generazioni di Focus, C-Max, C-Max7 e Mondeo. Quest’ultima sarà la prima Ford a beneficiare del nuovo TDCi 2.0 da 210 CV.

giovedì 23/10
ID 94083Atk
pag 18054
+

Skoda ribadisce target produttivo 2018

Praga, 23 - Skoda ha ribadito l’obiettivo di incrementare la produzione globale fino a cir­ca 1,5 milioni di esemplari entro il 2018. Il contributo principale continuerà ad arrivare dalla Repubblica Ce­ca dove già oggi vengono as­semblate 560 mila Skoda l’anno. Ma crescerà e di mol­to l’impatto derivante dalla Cina.

mercoledì 22/10
ID 94065Atk
pag 18048
+

La Kia GT Concept sarà prodotta di serie

Detroit, 22 - Secondo l’americana Edmunds.com, Kia avrebbe deciso di trasformare in realtà produttiva di serie la GT Con­cept esposta per la prima volta al Salo­ne di Francoforte del 2011. La sportiva a quattro posti coreana andrà a sfidare modelli del calibro di Audi A7, BMW 6 Gran Coupé e Porsche Panamera. Il lan­cio è previsto nel 2016.

mercoledì 22/10
ID 94043Atk
pag 18051

La C4 Cactus tira, PSA aggiunge una linea in sito spagnolo

Rennes, 22 - La domanda della nuova Ci­troën C4 Cactus sta superando le aspettative e il Gruppo PSA, secondo quanto an­ticipato da La Tribuna de Automocion, ha deciso di aggiungere una linea supplementare nello stabilimento spagnolo di Villaverde per soddisfare le richieste. Gli addetti della fabbrica lavoreranno infatti per quattro sabati durante novembre. Si tratta di una buona notizia per lo stabilimento e per i dipendenti dopo che due anni fa si era rischiata la chiusura per il drastico taglio lavorativo. I ritmi di produzione giornalieri della C4 Cactus a Villaverde cresceranno così del 20% e le vendite sono stimate a 50-100 mila unità l’anno.

mercoledì 22/10
ID 94047Atk
pag 18051
+

L’impianto della Viper riaprirà a metà novembre

Detroit, 22 - A metà novembre il Gruppo Chrysler riaprirà lo stabilimento Conner Avenue di Detroit do­ve viene assemblata la supersportiva Dodge Viper. Gli addetti della fabbrica hanno lavorato soltanto 10 giorni da aprile prima che il sito chiudesse il 3 luglio a causa delle vendite deboli. La riapertura si deve al fatto che, stante appunto le difficoltà iniziali, Chrysler ha de­ciso di limare il prezzo della Viper di ben 15 mila dollari e i frutti si sono subito visti con una crescita a settembre.

mercoledì 22/10
ID 94049Atk
pag 18051
+

Cadillac assemblerà la SRX in Cina dal 2015

Pechino, 22 - Il prossimo anno Cadillac avvierà la produzione del­lo sport utility SRX in un im­­pianto cinese gestito da una delle joint venture locali del Gruppo GM. La fabbrica prescelta è quella vicina a Shanghai. Grazie all’assemblaggio diretto nel Paese, i prezzi della SRX si ridurranno significativamente ri­spetto a quelli del modello attualmente im­portato dagli States. La SRX made in China monterà un 4 cilindri turbo 2.0 da 226 CV, in gamma anche un V6 3.0.

martedì 21/10
ID 94035Atk
pag 18044

JLR: sarà Discovery Sport il 2° modello prodotto a Changshu

Changshu, 21 - Come anticipato ieri, Jaguar Land Rover ha avviato la produzione nello stabilimento cinese di Changshu, frutto della partnership con la locale Chery e di un investimento di circa 1 miliardo di dollari. La prima vettura ad uscire dalla fabbrica è la Range Rover Evoque, ma la Casa ha già annunciato che saranno tre i modelli assemblati nel sito, il secondo sarà la nuova Land Rover Discovery Sport. La capacità produttiva di Changshu è confermata attorno ai 130 mila esemplari l’anno, ma dal 2015 scatteranno le operazioni anche nella struttura dedicata ai motori.
In occasione della cerimonia per l’avvio produttivo nella fabbrica, il responsabile delle operazioni in Cina, Bob Grace, ha anticipato l’obiettivo Jaguar Land Rover di incrementare le immatricolazioni cinesi del 20% rispetto all’andamento dello scorso anno quando il totale ha di poco superato le 95 mila unità, già il 30% in più sul 2012. La crescita del 20% per fine 2014 è plausibile alla luce del risultato dei primi no­ve mesi che ha visto la Casa britannica guadagnare il 39% a 66.505 veicoli. Con Evoque adesso e con Discovery Sport suc­cessivamente, Jaguar Land Rover cavalcherà l’onda del crescente successo dei SUV in Cina.

martedì 21/10
ID 94037Atk
pag 18044
+

Produzione francese PSA a 1 milione di unità

Parigi, 21 - Les Echos ha rivelato che il Gruppo PSA prevede di portare i ritmi di produzione nelle fabbriche francesi a 1 milione di unità nel 2017. È quanto emerso dalle conclusioni del comitato apposito per va­lutare le strategie future della Casa. La società investirà 1,5 miliardi di Euro per sviluppare la produzione interna, ma crescerà anche nei siti in Portogallo, Spa­gna e Slovacchia.

martedì 21/10
ID 94038Atk
pag 18044
+

La Porsche 918 Spyder è ormai quasi esaurita

Atlanta, 21 - La produzione del­la Porsche 918 Spyder (di­spo­nibile in tiratura limitata a 918 esemplari) è praticamente tutta esaurita fino all’aprile del 2015. Lo ha annunciato il vice capo marketing di Por­sche Cars North America, Andre Oos­thui­zen. La produzione della supercar ibrida do­vrebbe chiudersi a luglio 2015. Alla fi­ne, sarà quello americano il mercato glo­bale principale della vettura che in USA costa 847.975 dollari.

martedì 21/10
ID 94040Atk
pag 18044

Mercedes G a Graz almeno fino al 2022

Graz, 21 - Lo stabilimento austriaco di Graz, di proprietà di Magna Steyr, continuerà ad assemblare la Mercedes Clas­se G almeno fino al 2022. Fugato dunque qualsiasi dubbio in proposito. La fabbrica di Graz ospita l’assemblaggio di altri modelli in licenza da varie Case.

martedì 21/10
ID 94031Atk
pag 18045
+

Toyota: 20 anni di produzione in Turchia e 1,5 milioni di unità

Istanbul, 21 - Toyota festeggia 20 anni di attività produttiva in Turchia attraverso la sussidiaria To­yota Motor Manufacturing Turkey (nome ufficiale dal 2000). In questi due decenni, la Casa ha prodotto oltre 1,5 mi­lioni di esemplari nella fabbrica di Adapazari. Attualmente, lo stabilimento turco assembla l’undicesima generazione della Corolla e l’MPV compatto Verso.

lunedì 20/10
ID 94017Atk
pag 18040
+

Hyundai potrebbe sfruttare siti Kia per crescere in USA

Chicago, 20 - La domanda locale sempre più elevata, soprattutto di crossover, in­durrà Hyundai a costruire in futuro un nuovo stabilimento produttivo in USA da affiancare a quello già consolidato di Montgomery, Alabama. “Presto la co­struzione di un nuovo sito diventerà una necessità”, ha dichiarato il re­spon­sabile del brand negli States, Dave Zu­chowski. Ma fino a quando non pren­derà una decisione definitiva sull’eventuale nuova fabbrica, è molto probabile che Hyundai si affiderà allo stabilimento da 1 miliardo di dollari che Kia ha previsto a Monterrey, Messico, le cui at­tività scatteranno nel 2016 al ritmo di circa 300 mila esemplari l’anno tra compatte e crossover. Fino ad al­lora, la produzione nordamericana ag­giuntiva di Hyundai dovrebbe arrivare dal­la fabbrica che la stessa Kia gestisce da tempo a West Point, Georgia, da do­ve escono le Kia Sorento ed Optima, ma anche la Hyundai Santa Fe. Zuchowski ha am­messo che le scorte locali dei SUV San­­ta Fe e Tucson sono limitate (nel lotto è compresa anche la variante a pas­so lungo di Santa Fe) e ha anticipato l’obiettivo di incrementare le consegne di Tucson dalle attuali 42 mi­la a 90 mila unità dal 2015 quando debutterà il modello rinnovato.

lunedì 20/10
ID 94002Atk
pag 18042
+

Prima Evoque uscita dal sito cinese di JLR

Pechino, 20 - Jaguar Land Rover ha ufficialmente avviato l’at­tività produttiva nel nuovo stabilimento cinese di Changshu, in collaborazione con la locale Chery, frutto di un investimento di circa 1 miliardo di sterline. La prima vettura ad uscire dalla fabbrica è la Range Rover Evo­que ed è la prima volta nella storia che la Casa gestisce un impianto al di fuori della Gran Bretagna. La capacità del sito di Chang­shu è di circa 130 mila esemplari l’anno e lo stabilimento cinese giocherà un ruolo fondamentale nell’ambizioso obiettivo Jaguar Land Rover di raddoppiare i ritmi di assemblaggio mondiali a circa 1 milione di unità l’anno. La fabbrica farà anche da base per nuovi veicoli per la Cina sotto l’egida Chery. La prossima tappa dell’offensiva produttiva del Gruppo sarà il suo primo impianto in Brasile per co­struire modelli Range Rover.

lunedì 20/10
ID 94006Atk
pag 18042
+

Toyota raddoppierà produzione in impianto indiano

New Delhi, 20 - Grazie alla ritrovata vitalità del mercato indiano, dopo un lungo periodo di pesante rallentamento, Toyota conta di raddoppiare la capacità produttiva dello stabilimento di Karnataka a circa 300 mila veicoli l’anno entro il 2016. Lo ha anticipato il vice Chairman della divisione locale Toyota Kirloskar, Shekar Vis­wanathan, secondo il quale incrementare in due anni i rit­mi di assemblaggio dalle 150 mila unità attuali sarà possibile sfruttando la prevista crescente domanda sia interna che dall’estero. La Casa giapponese stima infatti un importante incremento indiano già nel secondo semestre dell’anno fiscale in corso e un ritorno agli antichi splendori nei prossimi anni. Il principale modello assemblato da Toyota a Karnataka è Etios che viene esportato anche in Sud Africa.

lunedì 20/10
ID 94000Atk
pag 18043

Nissan avvia attività in quarto impianto cinese

Pechino, 20 - In collaborazione con la storica partner locale Dongfeng, Nissan ha avviato le attività produttive nel suo quarto stabilimento cinese dove produrrà soprattutto SUV. La fab­brica sorge a Dalian grazie ad un investimento di circa 800 milioni di dollari e avrà inizialmente una ca­pacità di 150 mila veicoli l’anno che porterà quella complessiva di Nissan in Cina a 1,65 milioni di unità.

Mostra altre 25.