Filtra le news
Foto
Tabella
Autolink News
11/11
ID 94381Atk
pag 18106

Lavoratori indiani BMW tra i più pagati nel settore

New Delhi, 11 - BMW è ormai alle fasi finali delle trattative con le unioni indiane per incrementare i salari dei lavoratori dello stabilimento di Chennai. Una volta siglato un accordo che appare molto probabile e che avrà una lunga durata, quelli di Chennai saranno tra gli addetti indiani del settore auto più pagati del Paese. Il Gruppo bavarese assembla oltre 6.000 esemplari l’anno nella fabbrica con la modalità dei componenti importati.

13/12/2013
ID 90061Atk
pag 17298

BMW: 1.000 posti in più nei siti britannici

Londra, 13 - Il Gruppo BMW ha annunciato l’assunzione di 1.000 nuovi lavoratori con contratto permanente nei suoi stabilimenti in Gran Bretagna. L’iniziativa coinvolge soprattutto la fabbrica MINI di Oxford (dove sarà destinata la maggior parte dei nuovi posti), ma in misura minore anche gli impianti presse di Swindon, motori di Hams Hall e Rolls-Royce di Goodwood. Le nuove assunzioni si concretizzeranno in due fasi previste tra il 2014 e il 2016. Ulteriore dimostrazione dell’impegno BMW nel Paese dopo i massicci investimenti per il lancio della terza MINI ad Oxford.

3/6/2013
ID 87588Atk
pag 16809

BMW assume apprendisti disoccupati spagnoli

Monaco, 3 - La responsabile del personale, Milagros Caiña-Andree, ha annunciato che BMW assumerà al quartier generale di Monaco 25 apprendisti disoccupati spagnoli tra i 18 e i 25 anni. L’iniziativa potrebbe essere presto replicata con giovani italiani e greci. Saranno formati per un anno immergendosi nella cultura tedesca.

19/12/2012
ID 85625Atk
pag 16396

BMW crea 400 nuovi posti di lavoro a Lipsia

Lipsia, 19 - In vista della futura produzione della gamma “i”, BMW sta creando 400 nuovi posti di lavoro nella fabbrica di Lipsia. L’impianto sarà anche ammodernato grazie ad un investimento di 400 milioni di Euro.

27/9/2012
ID 84493Atk
pag 16172

BMW creerà 3.000 posti di lavoro in Germania

Francoforte, 27 - Il Gruppo BMW conta di creare circa 3.000 nuovi posti di lavoro in Germania entro fine 2013. Lo sostiene Handelsblatt. Trattative sono in corso con il sindacato IG Metall.

11/9/2012
ID 84298Atk
pag 16126

BMW rende confortevole il lavoro ai più anziani

Berlino, 11 - Come riferisce Automotive News, BMW ha installato nel suo impianto di Dingolfing i montacarichi per non affaticare la schiena, i banchi regolabili in altezza e la pavimentazione in legno al posto di quella in gomma per agevolare i movimenti del bacino negli spostamenti ripetitivi. Il tutto per rendere sempre più confortevole il lavoro ai dipendenti con maggiore anzianità di servizio (che a quanto pare lavorano meglio dei giovani), considerando l’alta qualità che caratterizza i costruttori premium (non a caso si stanno adeguando anche le altre Case tedesche). Si stima che in Germania l’età media dei lavoratori sia destinata a salire da 41 a 46 anni entro il 2017.

2/7/2012
ID 83557Atk
pag 15984

BMW creerà nuovi posti di lavoro

Francoforte, 2 - Secondo il magazine Wirtschaftswoche, il Gruppo BMW starebbe preparando la creazione di migliaia di nuovi posti di lavoro permanenti dopo aver però trovato un accordo per dimezzare il personale a tempo determinato. Le trattative sono in corso.

13/4/2012
ID 82547Atk
pag 15773

BMW: primo sciopero da 28 anni ad Oxford

Londra, 13 - L’ultima volta era accaduto nel 1984 quando l’impianto era ancora gestito da Rover. BMW deve fronteggiare il primo sciopero da 28 anni nello stabilimento britannico di Oxford dove ora si assemblano le MINI. Le proteste vertono sugli stipendi e sulle condizioni di lavoro nella fabbrica e se dovessero proseguire a lungo potrebbero ripercuotersi negativamente sui volumi di vendita e di produzione del Gruppo, decisamente da record in questa prima parte dell’anno.

15/3/2012
ID 82143Atk
pag 15692

BMW: bonus di produzione di 9.000 Euro per i lavoratori

Monaco, 15 - I dipendenti tedeschi del settore automobilistico saranno “ricoperti d’oro” come riconoscimento del lavoro profuso per i bilanci record realizzati dai vari Gruppi locali. È il caso anche di BMW che pagherà ai propri addetti a tempo indeterminato un bonus di produzione di 9.000 Euro, quasi il doppio rispetto al 2011. Si tratta di un premio superiore a quello offerto da Audi.

12/3/2012
ID 82080Atk
pag 15680

BMW creerà 4.000 nuovi posti di lavoro

Monaco, 12 - Il Presidente Norbert Reithofer ha anticipato che quest’anno il Gruppo BMW assumerà circa 4.000 dipendenti portando la sua forza lavoro complessiva ad oltre 104 mila addetti. Le new entry andranno a rimpolpare soprattutto i settori ricerca e sviluppo, acquisti e vendite.

9/5/2011
ID 78505Atk
pag 14941

BMW creerà più nuovi posti di lavoro del previsto

Francoforte, 9 - In un’intervista concessa al magazine tedesco Focus, il Presidente Norbert Reithofer ha annunciato che quest’anno il Gruppo BMW creerà 2.000 nuovi posti di lavoro in più rispetto a quanto ipotizzato in precedenza. Secondo il numero uno della Casa di Monaco, circa la metà dei nuovi dipendenti sarà occupata in Germania. BMW sta realizzando risultati commerciali e di vendita molto positivi. I conti del primo trimestre hanno battuto anche le attese degli analisti con profitti operativi più che raddoppiati.

10/12/2010
ID 76742Atk
pag 14574

BMW: 2.600 nuovi addetti “verdi”

Berlino, 10 - Nel 2011 BMW assumerà 2.600 nuovi dipendenti per consolidare lo sviluppo nel campo delle vetture ecologiche. In particolare, i lavoratori saranno impegnati nel settore dei veicoli ibridi, elettrici e a ridotte emissioni inquinanti.

23/11/2010
ID 76585Atk
pag 14532

Domanda ok, BMW e Mercedes riducono le vacanze natalizie

Berlino, 23 - La rinascita del segmento premium, dopo le inevitabili difficoltà del 2009 per la crisi globale, inducono BMW e Mercedes a varare una nuova strategia in occasione del periodo natalizio. Contrariamente al passato recente (tre settimane di stop lo scorso anno), la pausa produttiva a cavallo tra dicembre e gennaio negli stabilimenti tedeschi delle due Case sarà infatti ridotta a una o due settimane. Anzi, nelle fabbriche BMW di Dingolfing e Lipsia e in quella Mercedes di Amburgo l’attività proseguirà senza interruzioni.

17/12/2009
ID 72687Atk
pag 13688

BMW: settimana corta per 8.300 addetti di Sindelfingen

Monaco, 17 - BMW ricorrerà alla settimana lavorativa corta anche in gennaio. In particolare, il provvedimento coinvolgerà 8.300 dei 19 mila addetti di Sindelfingen in attesa dell’avvio produttivo della nuova generazione della Serie 5 destinata a compensare il calo vendite della serie attuale. Una soluzione temporanea, dunque, che non dovrebbe essere replicata in futuro.

2/11/2009
ID 72073Atk
pag 13564

BMW: a breve stop alla settimana corta

Berlino, 2 - BMW interromperà a breve la settimana lavorativa corta in tutti i suoi impianti tedeschi. Lo ha detto il capo produzione Arndt ad Automobilwoche.

16/7/2009
ID 70943Atk
pag 13322

BMW: stop a settimana corta a Dingolfing

Monaco, 16 - In settembre e ottobre il Gruppo BMW abbandonerà la strategia della settimana lavorativa corta nello stabilimento di Dingolfing. Lo ha anticipato un portavoce della Casa, secondo il quale il ritorno ad una produzione normale sarà determinato dal debutto della nuova Serie 5. Prevista una crescita produttiva anche a Lipsia grazie alla X1.

3/7/2009
ID 70742Atk
pag 13284

BMW prosegue con la settimana corta

Monaco, 3 - Un portavoce ha anticipato che anche nel 2° semestre BMW adotterà la strategia della settimana lavorativa corta in Germania. Il provvedimento coinvolgerà 17 mila addetti degli impianti di Dingolfing (ma non a settembre e ottobre), Monaco, Berlino e Landshut.

6/4/2009
ID 69744Atk
pag 13044

Da maggio BMW interromperà settimana corta a Regensburg

Monaco, 6 - L’attuale crisi economica internazionale starebbe allentando la sua morsa e il Gruppo BMW interromperà a maggio la strategia della settimana lavorativa corta nello stabilimento di Regensburg dove sono impiegati circa 9.500 addetti. Lo ha anticipato il Presidente, Norbert Reithofer, al Sueddeutsche Zeitung. In effetti, grazie soprattutto a Serie 1, MINI e Z4 Roadster, la flessione nelle vendite ha iniziato a rallentare e le giacenze nei concessionari cominciano a diminuire. Reithofer si è detto cautamente ottimista per il futuro.

24/2/2009
ID 69216Atk
pag 12930

MINI: sindacato GB contro i tagli BMW

Londra, 24 - Le rappresentanze del più importante sindacato britannico, Unite, stanno protestando contro la decisione del Gruppo BMW di tagliare 850 posti di lavoro nello storico stabilimento MINI di Oxford. Il segretario dell’unione, Tony Woodley, ha inviato una lettera ai vertici del board di Monaco esprimendo tutto il disappunto del sindacato per il licenziamento in particolare di 330 addetti agli uffici di Oxford. BMW ha risposto di aver cercato tutte le soluzioni possibili alla luce del deterioramento dei mercati globali.

29/1/2009
ID 68900Atk
pag 12856

BMW esclude esuberi per il 2009

Monaco, 29 - Nel 2009 BMW non ricorrerà in alcun modo a provvedimenti di riduzione della forza lavoro. Lo ha dichiarato il capo del personale, Harald Krüger. La Casa si limiterà ad adottare misure preventive, tra cui la settimana corta.

20/1/2009
ID 68772Atk
pag 12828

Settimana corta anche in casa BMW

Monaco, 20 - Sulla falsariga di quanto già anticipato dai connazionali di Daimler, anche BMW annuncia l’adozione della settimana lavorativa corta in alcuni suoi impianti tedeschi per febbraio e marzo. Nel provvedimento sono coinvolti 26 mila lavoratori, tra i quali 15 mila nello stabilimento di Dingolfing e 8.000 in quello di Regensburg. Ritorno alla normalità da aprile.

16/1/2009
ID 68718Atk
pag 12820

BMW non esclude settimana corta

Monaco, 16 - Il Gruppo BMW non esclude l’introduzione della settimana lavorativa corta in alcuni dei suoi impianti tedeschi. Lo ha confermato il Presidente Norbert Reithofer. Entro fine primavera BMW vuole smaltire le giacenze.

22/7/2008
ID 66800Atk
pag 12421

In ritardo il piano taglio posti BMW

Francoforte, 22 - Il programma BMW di tagliare la forza lavoro di oltre 8.000 addetti entro la fine dell’anno subirà dei ritardi. Lo ha dichiarato Manfred Schoch, Presidente del Consiglio dei lavoratori, che si è detto molto sorpreso del fatto che meno dipendenti del previsto hanno accettato di lasciare.

28/2/2008
ID 65118Atk
pag 12028

BMW taglierà 8.100 dipendenti

Monaco, 28 - Il capo del personale del Gruppo BMW, Ernst Baumann, ha confermato che la Casa bavarese taglierà 8.100 dipendenti. Decisione inevitabile nel quadro della politica di riduzione dei costi lanciata lo scorso anno per aumentare la redditività. BMW “si libererà” di 5.000 addetti temporanei (la metà è già stata tagliata nel 2007) e di 2.500 con contratti a tempo indeterminato, cui si aggiungeranno 600 posti di lavoro all’estero. L’operazione si concretizzerà attraverso il blocco del turnover.

La notizia è stata accolta senza nessuna sorpresa da parte degli analisti, anche alla luce del fatto che qualche mese fa BMW aveva annunciato un programma di riduzione delle spese operative per 6 miliardi di Euro. L’obiettivo a lungo termine della BMW (entro il 2012) è incrementare al 10 % l’utile operativo sul fatturato.

21/12/2007
ID 64375Atk
pag 11872

BMW verso taglio di 8.000 posti di lavoro

Francoforte, 21 - Secondo il Der Spiegel, nel 2008 il Gruppo BMW taglierà 8.000 posti di lavoro. Un portavoce della Casa non ha confermato le cifre, ma ha ammesso che l’azienda ha in programma di aumentare la redditività anche riducendo i costi per il personale.

Mostra altre 14.