Filtra le news
Foto
Tabella
Autolink News
16/10/2012
ID 84711Atk
pag 16227

Anche Ford dà l’addio al Mondiale Rally

Colonia, 16 - Un autentico terremoto si sta abbattendo sul Mondiale Rally. Dopo l’annunciato progressivo disimpegno del nove volte iridato Loeb e dopo la rinuncia prematura di MINI, anche Ford ha deciso di abbandonare ufficialmente il campionato per la crisi economica. La M-Sport di Malcom Wilson sta cercando di ottenere da Ford un supporto parziale per poter schierare ancora le Fiesta WRC nella stagione 2013.

28/3/2012
ID 82315Atk
pag 15731
+

Fiesta RS WRC è la Ford da rally più sicura di sempre

Roma, 28 - Per vincere un campionato del mondo rally occorre sì la massima potenza, ma senza livelli di sicurezza al top non si va lontano. Come negli ultimi anni, Ford è in battaglia con la Citroën per vincere la classifica costruttori del Mondiale 2012 e le speranze sono riposte anche sulle avanzate soluzioni adottate per la protezione e la sicurezza di pilota e co-pilota. Soluzioni che hanno reso la nuova Fiesta RS WRC la Ford da rally più sicura di sempre.

La vettura è dotata di una cellula di sicurezza realizzata con speciali tubi d’acciaio ad uso aeronautico, sedili montati più al centro e più distanti dalle portiere, speciale impianto antincendio con sei diffusori che si attiva automaticamente in caso di necessità e di uno speciale serbatoio da gara con interno in spugna, imperforabile e resistente capace di limitare i rischi di incendio in caso di incidente. I piloti ufficiali della Fiesta RS WRC, Latvala e Solberg, hanno più volte “ringraziato” Ford per queste tecnologie di sicurezza, importanti anche psicologicamente e che consentono di guadagnare preziosi decimi di secondo durante il rally.

19/12/2011
ID 81180Atk
pag 15495
+

Mondiale Rally: Petter Solberg su Ford Fiesta

Roma, 19 - Ford Europa ha scelto Petter Solberg quale pilota da affiancare a Jari-Matta Latvala e in sostituzione di Mikko Hirvonen per le stagioni 2012 e 2013 del Mondiale Rally al volante della Fiesta RS WRC. Ford ha anche rinnovato per due anni la partnership con MSport per le attività rally.

18/12/2007
ID 64300Atk
pag 11861

Mondiale Rally: i team 2008 di Ford e Suzuki

Milano, 18 - Ford e Suzuki hanno annunciato le squadre che prenderanno parte al Mondiale Rally 2008, il cui inizio è fissato per gennaio a Montecarlo. Ford era chiamata a sostituire Gronholm, il due volte campione del mondo ritiratosi a fine stagione. Prima guida sarà Hirvonen, mentre Jari-Matta Latvala sarà il pilota emergente. Suzuki, con la SX4 WRC, punterà su Toni Gardemeister e sul giovane Per-Gunnar Andersson.

19/2/2007
ID 60445GM
pag 11090

Tripletta Ford, vince Hirvonen davanti a Gronholm

Hamar, 19 - Tripletta della Ford, Marcus Gronholm nuovo leader del campionato nonostante sia stato battuto dal compagno di squadra Hirvonen e Sébastien Loeb incappato in uno dei suoi rari errori. Questi i verdetti principali del primo Rally della Norvegia, terzo appuntamento iridato stagionale. La sorpresa è rappresentata da Mikko Hirvonen, giovane finlandese della Focus che è stato capace di tenersi sempre alle spalle i grandi protagonisti del Mondiale, a cominciare dal connazionale Gronholm. Non ci sono stati, giusto così, ordini di scuderia da parte di Malcolm Wilson e Hirvonen è riuscito a conservare un esiguo margine di vantaggio conquistando il secondo successo iridato della sua carriera. Il trionfo della Ford è stato completato da Henning Solberg che ha battuto il fratello Petter su Subaru al termine di una bella battaglia per il terzo gradino del podio. Fuori gioco il tre volte campione del mondo Sébastien Loeb che è andato a sbattere nella seconda giornata di speciali. Ha poi ripreso, ma l’incidente gli è costato un quarto d’ora. Splendida la prova del nostro Gigi Galli che ha riscattato l’errore in Svezia e ha chiuso sesto con la sua Xsara.

Classifica gara - 1. Hirvonen (Ford) in 3h28’17”; 2. Gronholm (Ford) a 9”; 3. H. Solberg (Ford) a 3’44”; 4. P. Solberg (Subaru) a 4’01”; 5. Latvala (Ford) a 5’30”; 6. Galli (Citroën) a 7’05”; 7. Carlsson (Citroën) a 9’23”.

Classifica piloti - 1. Gronholm p. 24; 2. Hirvonen p. 20; 3. Loeb p. 18; 4. H. Solberg p. 11; 5. Sordo e P. Solberg p. 8; 7. Atkinson e Carlsson p. 6.

Classifica marche - 1. Ford p. 44; 2. Citroën p. 28; 3. Stobart-Ford p. 16.

Prossima prova - 30 marzo/1 aprile Rally del Messico.

4/12/2006
ID 59623GM
pag 10918

Gronholm e Ford chiudono in bellezza

Cardiff, 4 - Approfittando dell’assenza di Sébastien Loeb nelle ultime tre gare per infortunio, Marcus Gronholm è riuscito a chiudere il Mondiale Rally 2006 a una sola lunghezza di ritardo dal tre volte campione del mondo. Ma pochi rimpianti per il finlandese della Ford Focus (anche se l’uscita in Australia alla fine ha avuto il suo peso), che pur protagonista di una stagione brillante, nulla ha potuto contro lo strapotere dell’alsaziano della Citroën Xsara nelle prove in cui hanno avuto lo scontro diretto. Gronholm si è comunque regalato l’ultima soddisfazione dominando il mitico Rac gallese, ma soprattutto ha regalato alla Ford il ritorno al successo nella corsa britannica a 27 anni dall’ultima affermazione (vinse Mikkola). Solo terzo posto per Petter Solberg (dietro Stohl), mai a segno nel 2006. La prossima stagione comincerà a metà gennaio con il tradizionale Rally di Montecarlo.

Classifica gara - 1. Gronholm (Ford) in 3h20’24”; 2. Stohl (Peugeot) a 1’35”; 3. P. Solberg (Subaru) a 1’55”; 4. Latvala (Ford) a 2’37”; 5. Pons (Citroën) a 3’19”.

Classifica finale piloti - 1. Loeb p. 112; 2. Gronholm p. 111; 3. Hirvonen p. 65; 4. Stohl p. 54; 5. Sordo p. 49; 6. P. Solberg p. 40; 7. Pons p. 32; 8. H. Solberg p. 25.

Classifica finale marche - 1. Ford p. 195; 2. Kronos-Citroën p. 166; 3. Subaru p. 106; 4. OMV-Peugeot p. 88.

20/11/2006
ID 59405GM
pag 10877

Gronholm regala alla Ford il titolo costruttori

Hamilton, 20 - Marcus Gronholm ha colto in Nuova Zelanda, penultimo appuntamento stagionale del Mondiale, il quinto successo della stagione regalando così alla Ford un titolo costruttori che alla Casa mancava dal 1979. Sugli sterrati del Paese australe, come previsto, non c’è stata storia. Il finlandese, ormai impossibilitato a raggiungere il tri-campione del mondo Sébastien Loeb, ha dominato dalla prima all’ultima speciale, sempre seguito come un’ombra dal connazionale Hirvonen, anch’egli su Ford Focus, per una doppietta da antologia. Terzo gradino del podio per Stohl, austriaco della Peugeot. Ma il rally neozelandese ha catturato l’interesse degli appassionati anche per la presenza di Valentino Rossi, al volante di una Subaru Impreza. Dopo qualche inevitabile disagio nella prima giornata, il campione pesarese delle due ruote ha preso confidenza con le difficoltà di guida dei rally, fino a chiudere con un onorevole undicesimo posto a circa 20 minuti dal leader. La cosa certa è che ci riproverà.

Classifica gara - 1. Gronholm (Ford) in 4h02’30”; 2. Hirvonen (Ford) a 56”; 3. Stohl (Peugeot) a 2’39”; 4. Pons (Citroën) a 2’56”; 5. Sordo (Citroën) a 3’20”; 6. P. Solberg (Subaru) a 4’57”.

Classifica piloti - 1. Loeb p. 112; 2. Gronholm p. 101; 3. Hirvonen p. 65; 4. Sordo p. 47; 5. Stohl p. 46.

Classifica marche - 1. Ford p. 185; 2. Citroën Kronos p. 160; 3. Subaru p. 97; 4. Peugeot OMV p. 80.

Prossima prova - 1/3 dicembre GB.

5/6/2006
ID 57295GM
pag 10467

Gronholm interrompe il dominio di Loeb

Atene, 5 - Marcus Gronholm, al volante della Ford Focus, ha vinto il Rally dell’Acropolis, ottavo appuntamento stagionale del Mondiale. Il finlandese ha così interrotto il lungo dominio di Sébastien Loeb, reduce da cinque trionfi consecutivi con la sua Citroën Xsara. Rinviato per l’alsaziano il sogno di eguagliare Carlos Sainz tra i plurivittoriosi di sempre (26). La gara è stata molto combattuta soltanto nella prima giornata di prove con Gronholm comunque subito a fare da lepre inseguito da Solberg e Loeb. Fuori gara il norvegese della Subaru, Loeb ha provato a rincorrere il rivale, ma ha urtato una roccia, danneggiando una ruota e riuscendo a ripartire staccato di due minuti. A quel punto ha capito che era finita e si è accontentato di un positivo secondo posto, mentre Gronholm è entrato da trionfatore nello Stadio Olimpico di Atene per festeggiare il terzo successo dell’anno. Sul podio anche l’altra Ford Focus di Hirvonen davanti a Gardemeister su Citroën.

Classifica gara - 1. Gronholm (Ford) in 3h56’26”; 2. Loeb (Citroën) a 2’26”; 3. Hirvonen (Ford) a 3’43”; 4. Gardemeister (Citroën) a 4’20”; 5. H. Solberg (Peugeot) a 4’55”.

Classifica piloti - 1. Loeb p. 74; 2. Gronholm p. 45; 3. Sordo p. 33.

Classifica marche - 1. Citroën Kronos p. 96; 2. Ford p. 81.

Prossima prova - 11/13-7 Germania.

23/1/2006
ID 55421GM
pag 10105

Gronholm, subito vincente con la Ford, batte Loeb

Montecarlo, 23 - Markus Gronholm inizia alla grande quello che lui considera l’anno della grande rivincita dopo i due titoli consecutivi di Sebastien Loeb. Per farlo, è passato dalla Peugeot (che ora corre con team privati) alla Ford Focus. Un desiderio di riscatto che si abbinava anche a quello della stessa Ford, a secco di successi dal 2004. Il finlandese, per il ritorno alla vittoria, non poteva scegliere uno scenario migliore. Trionfare al Rally di Montecarlo ti dà sempre diritto ad entrare nella storia. Gronholm ha letteralmente dominato la corsa sin dalle prime speciali e ha poi agevolmente controllato gli avversari. Tra questi, chi si è distinto più di tutti è stato proprio il campione del mondo. Al volante di una Citroën Xsara non più ufficiale, l’alsaziano è stato autore di una rimonta sensazionale dopo aver chiuso la prima giornata fuori dalla zona punti per un suo errore. A quel punto, perso per perso, non ha più badato a nulla prendendosi tutti i rischi possibili ed entusiasmando gli spettatori. L’azzardo, ma soprattutto la sua bravura, lo hanno premiato perché Loeb è riuscito a chiudere secondo dopo aver superato i vari Gardemeister, Stohl, Sarrazin e Atkinson. Fuori dai giochi Solberg e il nostro Gigi Galli.

Classifica gara - 1. Gronholm (Ford) in 4h11’43”; 2. Loeb (Citroën) a 1’01”; 3. Gardemeister (Peugeot) a 1’23”; 4. Stohl (Peugeot) a 1’42”; 5. Sarrazin (Subaru) a 3’20”; 6. Atkinson (Subaru) a 5’02”; 7. Hirvonen (Ford) a 6’19”.

Classifica piloti - 1. Gronholm p. 10; 2. Loeb p. 8; 3. Gardemeister p. 6; 4. Stohl p. 5; 5. Sarrazin p. 4.

Classifica marche - 1. Ford p. 14; 2. Citroën p. 11; 3. Peugeot p. 6.

Prossima prova - 3/5-2 in Svezia.

15/3/2004
ID 46550GM
pag 8451

Doppietta Ford in Messico, trionfa Martin

León, 15 - Non è stato il più veloce durante la tre giorni messicana, ma Markko Martin ha visto premiata la sua regolarità dalla prima all’ultima speciale regalando alla Ford un trionfo inaspettato alla vigilia, impreziosito anche dal secondo posto del giovane François Duval per una doppietta davvero prestigiosa. Per l’estone si tratta del terzo successo iridato in carriera, un successo che gli consente tra l’altro di affiancare al comando della classifica generale Sebastien Loeb, tradito dalla sfortuna nella seconda giornata.

Il francese della Citroën stava conducendo la corsa quando una pietra gli ha sfondato le protezioni e fallato il carter facendo così sfumare il sogno del tris consecutivo nel campionato. Una trasferta messicana proprio da dimenticare per la Citroën visto che anche Carlos Sainz, mentre stava lanciando l’assalto finale a Martin, è uscito di strada per noie ai freni.

L’inossidabile spagnolo non ha comunque alzato bandiera bianca concludendo brillantemente sul podio dietro i due alfieri Ford. Martin ha avuto via libera anche grazie alla penalizzazione di cinque minuti inflitta al campione del mondo della Subaru, Petter Solberg, per essere stato aiutato da due fotografi mentre cercava di riportare all’assistenza la sua vettura con il motore ammutolito. Il norvegese non è si arreso, come Sainz, ed ha incamerato punti preziosi chiudendo 4°. Solo sesta la prima delle Peugeot, quella di Marcus Gronholm.

Classifica gara - 1. Martin (Ford) in 4h06’46”; 2. Duval (Ford) a 42”; 3. Sainz (Citroën) a 1’20”; 4. Solberg (Subaru) a 3’14”; 5. Hirvonen (Subaru) a 3’36”; 6. Gronholm (Peugeot) a 3’58”; 7. Valimaki (Hyundai) a 11’06”; 8. Panizzi (Mitsubishi) a 11’30”.

Classifica piloti - 1. Martin e Loeb p. 20; 3. Gronholm p. 16; 4. Duval p. 14; 5. Solberg p. 13; 6. Sainz p. 10.

Classifica marche - 1. Ford p. 40; 2. Citroën p. 30; 3. Peugeot p. 21; 4. Subaru p. 19; 5. Mitsubishi p. 5.

Prossima prova - 16/18 aprile in Nuova Zelanda.

8/5/2003
ID 42133GM
pag 7695

In Argentina Subaru e Ford cercano riscatto

Cordoba, 8 - Con il tradizionale “aperitivo” della prova spettacolo di stasera, scatta l’edizione 2003 del Rally d’Argentina, quinto appuntamento stagionale del Mondiale. Un campionato che fino ad ora ha visto dominare le Citroën Xsara e le iridate Peugeot 206 che si sono suddivise i trionfi nelle gare precedenti (Loeb e Sainz per la Citroën, due volte Gronholm per il Leone). Per il momento, però, ad essere premiato per la sua regolarità è l’ex campione del mondo Richard Burns (Peugeot), in testa alla classifica con 6 punti di margine su Gronholm, 9 su Loeb e McRae e 10 su Sainz. In Argentina sono invece attese al riscatto e al primo acuto stagionale sia la Subaru che la Ford, apparse in ripresa in Nuova Zelanda.